Gli impianti di retina artificiale in Italia

La prima struttura italiana attivatasi per effettuare interventi di questo tipo – ai quali guardano con attenzione le persone non vedenti – è stata la Clinica Universitaria di Pisa e un utile aggiornamento della situazione, a tutti gli interessati, verrà fornito il 19 febbraio, durante una trasmissione on-line allestita dall’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti)

Occhio azzurro di donna in primo pianoNegli anni più recenti, numerose aspettative delle persone non vedenti sono state riposte negli impianti di microchip retinico e in Italia la prima struttura che si è attivata per effettuare interventi di questo tipo, sia sovraretinici (come negli Stati Uniti) che sottoretinici (come in Germania), è stata la Clinica Universitaria di Pisa.
Già nel giugno del 2010, nell’àmbito di Parla con l’Unione, servizio dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), era stata allestita una trasmissione on-line che aveva trattato le prospettive inerenti gli impianti di retina artificiale in Italia. Oggi, a distanza di circa due anni e mezzo, è il momento di conoscere i risultati delle prime sperimentazioni effettuate nel nostro Paese, da parte del gruppo di Stanislao Rizzo della Clinica Universitaria di Pisa.

Per consentire dunque un utile aggiornamento a tutti gli interessati, i Settori Informazione e Comunicazione, Stampa sonora e Libro Parlato dell’UICI, in collaborazione con il Consiglio Regionale Toscano dell’Associazione, hanno organizzato una nuova trasmissione on-line, in programma per martedì 19 febbraio (ore 15), intitolata appunto La retina artificiale: lo stato dell’arte e gli esiti degli impianti effettuati.
A condurla sarà Luisa Bartolucci e oltre al già citato Stanislao Rizzo, direttore della Seconda Unità Operativa di Oculistica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana-Ospedale Santa Chiara, vi parteciperanno Maura Arsiero della Società Second Sight Medical Products (Svizzera), insieme a Riccardo Santini e Filippo Tenaglia, soci dell’UICI e protagonisti della sperimentazione di impianto di retina artificiale.
Ospiti del programma saranno inoltre Filippo Cruciani della Clinica Umberto I dell’Università La Sapienza di Roma, Barbara Leporini, presidente dell’UICI Toscana e Angelo Mombelli, responsabile operativo della Commissione Nazionale Ipovedenti dell’UICI stessa. (S.B.)

Ringraziamo Arianna Colonello per la segnalazione.

Nel corso del programma del 19 febbraio verranno fornite risposte ai quesiti degli ascoltatori che potranno intervenire telefonicamente (06 69988353) o inviando un’e-mail a: diretta@uiciechi.it. Per collegarsi sarà poi sufficiente digitare la stringa specifica. Per ulteriori informazioni: uicmail@uiciechi.it.

Stampa questo articolo