Comunità ed economia solidale per il Mezzogiorno

Si chiama così il seminario interregionale che dal 1° al 3 marzo aprirà a Napoli l’edizione 2013 di “FQTS”, percorso di formazione dei quadri del Terzo Settore meridionale. Una tre giorni di incontri dedicati a promuovere cambiamento e sviluppo sociale, per individuare una serie di esperienze sociali ed economiche solidali e sostenibili, attuate dalle comunità locali nelle Regioni del Mezzogiorno italiano

Dito che mette il pezzo mancante in un puzzleComunità ed economia solidale per il Mezzogiorno: sarà questo il tema del seminario interregionale che dal 1° al 3 marzo a Napoli (Hotel Ramadam, Via Galileo Ferraris, 40), aprirà l’edizione 2013 di FQTS 2013, percorso di formazione dei quadri del Terzo Settore meridionale, finanziato dalla Fondazione con il Sud e promosso dal Forum Nazionale del Terzo Settore, dalla Consulta del Volontariato presso il Forum stesso, dalla ConVol (Conferenza Permanente delle Associazioni, Federazioni e Reti di Volontariato) e dal CSVnet (Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato).
Si tratterà di tre giorni di incontro dedicati a promuovere cambiamento e sviluppo sociale, per giungere all’individuazione di esperienze sociali ed economiche solidali e sostenibili, attuate dalle comunità locali nelle Regioni del Mezzogiorno italiano.

«Il periodo di forte crisi che sta attraversando il nostro Paese – spiegano i promotori dell’iniziativa – ci impone di rivedere e mettere in discussione l’attuale modello di sviluppo e di ragionare su un modello alternativo fondato su princìpi di valore, quali la partecipazione civica, la gratuità, la felicità, il benessere equo e sostenibile, la legalità e il rispetto dei diritti. Un modello, quindi, che metta al centro le persone e i loro bisogni reali, a partire dalle comunità e dai territori. Perché questo accada è però necessario un investimento sulla formazione, capace di produrre cambiamento culturale e sociale, per rendere i soggetti coinvolti (organizzazioni, docenti, mondo accademico e territori) consapevoli di quanto si può fare con i beni disponibili».

La giornata di venerdì 1° marzo, dunque, sarà improntata ad illustrare le linee guida del nuovo percorso formativo, valorizzando in particolar modo il tema dello sviluppo del capitale umano e sociale per la crescita del Sud. I lavori di sabato 2, invece, saranno declinati sui temi della crisi e dell’economia solidale, con uno sguardo particolare alle migliori pratiche di innovazione sociale e sostenibilità attivate nel Mezzogiorno. Domenica 3, infine, sarà incentrata sulle attività laboratoriali: comunicazione sociale, progettazione, ricerca-azione, con un focus di presentazione e di analisi del lavoro sugli Indicatori di Progresso e Benessere (BES), svolto dal CNEL e dall’ISTAT. (A.M. e C.C.)

Il programma completo della tre giorni di Napoli è disponibile nel sito del Forum Nazionale del Terzo Settore. Per ulteriori informazioni: stampa@forumterzosettore.it, ufficiostampa@csvnet.it.

Stampa questo articolo