Assente ingiustificato

Ovvero lo studente con disabilità che non può entrare a scuola a causa delle barriere, ma anche quel contesto-scuola che non partecipa come dovrebbe alla realizzazione dei necessari percorsi di autonomia personale, affettiva e cognitiva. E “Assente ingiustificato” è anche il progetto, realizzato insieme a Cittadinanzattiva, attorno al quale ruoterà, dal 18 al 31 marzo, la nona Giornata Nazionale UILDM

Aula scolastica con alunno in carrozzina

Sono circa 200.000 gli studenti con disabilità che frequentano oggi le scuole italiane

Sta per tornare, per il nono anno consecutivo, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, la Giornata Nazionale UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), dedicata per il 2013 al tema dell’Inclusione scolastica degli studenti con disabilità e anche in questa occasione, protagoniste della manifestazione saranno le Farfalle della Solidarietà, i peluche ripieni di ovetti di cioccolato che dal 18 al 31 marzo verranno distribuiti – assieme a materiale informativo sulla UILDM, sulle distrofie e le altre malattie neuromuscolari – da migliaia di volontari in oltre cinquecento piazze del nostro Paese, a fronte di un contributo minimo di 5 euro. Nello stesso periodo, inoltre, sarà possibile sostenere questa iniziativa mandando un SMS solidale (numero 45508).

«L’inclusione scolastica in Italia è di livello molto elevato – dichiara Alberto Fontana, presidente nazionale della UILDM – ma ciò nonostante, i quasi duecentomila studenti con disabilità che frequentano gli istituti scolastici affrontano ancora troppo spesso momenti di enorme difficoltà: è quindi lo stesso diritto allo studio, sancito dalla Costituzione, dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità e da tante Leggi del nostro Paese, viene messo quotidianamente in discussione».
È Assente ingiustificato il nome del progetto sul quale ruoterà la Giornata Nazionale UILDM 2013, iniziativa che permetterà all’Associazione, in stretta collaborazione con Cittadinanzattiva – organizzazione impegnata da oltre trent’anni in Italia e in Europa, per la promozione e la tutela dei diritti dei Cittadini – di promuovere azioni concrete, finalizzate all’inclusione scolastica, e quindi sociale, dei giovani con disabilità, portando avanti un’importante campagna civica che consentirà la realizzazione di una vera Cittadinanza Attiva di Soci e Volontari UILDM.
«Assente ingiustificato - aggiunge Cira Solimene, direttore operativo della UILDM – non è solo lo studente che non può entrare a scuola a causa delle barriere, ma anche il contesto-scuola che non partecipa come dovrebbe alla realizzazione di quei percorsi di autonomia personale, affettiva e cognitiva che “aprono” ad ogni individuo la possibilità di vedersi protagonista delle proprie scelte in una prospettiva di futuro e che hanno proprio nella scuola un fondamentale punto di partenza».

Dunque, obiettivi concreti della campagna UILDM 2013 saranno l’abbattimento degli ostacoli e delle barriere che impediscono una regolare frequenza scolastica, attraverso il finanziamento di interventi e modifiche strutturali agli edifici e l’acquisto di sussidi didattici, oltre a una diffusa sensibilizzazione sul tema. Tutto questo a partire da un monitoraggio – in un numero significativo di istituti scolastici su tutto il territorio nazionale – condotto da équipe miste di volontari adeguatamente formati della UILDM e di Cittadinanzattiva.
In tal senso, va ricordato che già dal 2002 Cittadinanzattiva promuove Impararesicuri, campagna nazionale di informazione e sensibilizzazione sulla sicurezza nelle scuole, nell’àmbito della quale verrà proposto quest’anno un approfondimento specifico sulle barriere architettoniche e sulla dotazione di sussidi didattici fruibili da parte di persone con disabilità motoria. Proprio in tale iniziativa, confluiranno le attività dell’indagine prevista da Assente ingiustificato.

Le oltre settanta Sezioni Provinciali UILDM, le Assemblee Territoriali di Cittadinanzattiva e con loro, i preziosi collaboratori della Fondazione Telethon – storico partner della UILDM – sono quindi già al lavoro, per un evento sostenuto anche dall’Associazione Reiki RAU. (Crizia Narduzzo)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uildmcomunicazione@uildm.it.

Stampa questo articolo