- Superando.it - http://www.superando.it -

Assistenza sanitaria: i diritti “a portata di mano”.

Persona con disabilità a uno sportelloÈ stata voluta dalla FISH Veneto (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), dall’Adiconsum Veneto, dal Tribunale per i Diritti del Malato di Cittadinanzattiva e dall’OBV (Osservatorio Biomedicale Veneto), ed è ora a disposizione di tutti i Cittadini la guida I Nostri Diritti. Guida pratica sulle prestazioni di assistenza protesica (protesi, calzature, tutori, carrozzelle, etc.) erogabili a carico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN), strumento scaricabile gratuitamente in internet, che può aiutare gli assistiti nell’iter previsto per l’erogazione dei dispositivi medici su misura (carrozzine, protesi, ortesi ecc.), ricordando i vari passaggi necessari.

«Spesso – spiegano i promotori dell’iniziativa – ai Cittadini con disabilità vengono negati i diritti alla libera scelta e a dispositivi adeguati alle esigenze della propria persona. Talora, infatti, i passaggi e i filtri per ottenere ciò di cui si ha diritto, diventano una vera e propria “via crucis”. Ecco il perché di questo strumento, nel quale i passaggi da compiere vengono sintetizzati in alcuni punti che ricordano cosa si deve esattamente fare, per arrivare dalla prescrizione del medico specialista di un ausilio alla fornitura dello stesso».
In questa agile guida, non mancano nemmeno informazioni sui tempi di erogazione e anche sul diritto del Cittadino alla libera scelta del medico e del fornitore, fatto di cui gli assistiti non sono a conoscenza, molto più spesso di quanto si possa pensare.
A corredare poi i contenuti, vi sono una serie di riferimenti normativi, fornendo ai Cittadini gli strumenti essenziali per essere consapevoli dei loro diritti. «Ad esempio – viene ancora sottolineato – la guida mette bene in evidenza un elemento spesso poco conosciuto, quale il diritto di ricevere, per iscritto, motivazioni all’eventuale diniego dell’Ufficio Protesi e Ausili, su richiesta, entro il termine di trenta giorni, così come per qualsiasi altro atto pubblico. Lo prescrive la Legge 241/90, assai poco conosciuta, se non sottaciuta». (S.B.)

La guida di cui si parla nel presente testo è scaricabile gratuitamente qui.