- Superando.it - http://www.superando.it -

Educare alla sessualità

Immagine di copertina del libro "Educare alla sessualità"

L’immagine di copertina del libro “Educare alla sessualità”

Come si presenta l’affettività e la sessualità nelle persone con disabilità intellettiva? Quali desideri esprime e comunica? E cosa pensano di ciò le famiglie?
A queste delicate domande tenta di rispondere un recente libro, dato alle stampe per i tipi di Franco Angeli, composto da vari contributi e curato da Giuseppe Castelli, Paolo Cereda, Maria Enrica Crotti e Alberto Villa. Si tratta di Educare alla sessualità. Percorsi di educazione alla vita affettiva e sessuale per persone con disabilità intellettiva, strumento educativo e di riflessione, rivolto in particolare alle famiglie, ai volontari e agli operatori, «con la speranza – dichiarano i curatori – di dare un aiuto forte e concreto a comprendere i comportamenti della sessualità e i loro significati».

«Dietro la sessualità – è stato anche scritto in sede di presentazione del volume – si celano i bisogni di tutti noi: affettivi, di relazione e socializzazione, di sviluppo ed emancipazione, di autorealizzazione. Se essa è modalità globale della persona e assorbe la funzione comunicativa, affrontare il tema della sessualità della persona con disabilità intellettiva significa soprattutto parlare della persona nella sua globalità. Il concetto di sessualità impone quindi la capacità di separare i vissuti emotivi ed affettivi dei genitori e degli operatori da quelli delle persone con disabilità, permettendo ai loro racconti di fluire liberamente, senza imposizioni o interpretazioni esterne».

Una presentazione di Educare alla sessualità è in programma sabato 13 aprile a Rho (Milano), presso l’Auditorium Padre Reina (Via Meda, 20, ore 16.30), nel corso di un incontro voluto dalla locale Associazione Sesamo (Insieme per i Diversamente Abili), in collaborazione con il Comune e con il Lions Club di Rho. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: pino@sesamorho.it.