“Alfabeti differenti” si apre nel segno dell’accessibilità

Ad aprire infatti la seconda edizione della manifestazione di Pavia, che dal 6 al 12 maggio proporrà una settimana di mostre, concerti, spettacoli, laboratori, incontri nelle scuole e dibattiti, sarà la conferenza “A lezione di accessibilità”, che coinciderà con l’inaugurazione della mostra dei progetti realizzati nell’àmbito della Winter School in Accessibility with ThyssenKrupp Encasa, iniziativa dell’Università di Pavia

Cortile dell'Università di Pavia

Il cortile dell’Università di Pavia

Ad aprire la seconda edizione di Alfabeti differenti. Percorsi artistici nelle diverse abilità – ciclo di eventi promosso dal 6 al 12 maggio a Pavia dagli Assessorati Comunali alle Pari Opportunità/Sportello Antidiscriminazioni e da quello alla Cultura, che proporrà una settimana di mostre, concerti, spettacoli, laboratori, incontri nelle scuole e dibattiti, con professionisti e operatori del settore – sarà la conferenza denominata A lezione di accessibilità, organizzata per lunedì 6 maggio (Sala Conferenze Broletto, Via Paratici, 21, ore 15), in collaborazione con l’Università di Pavia.
L’incontro sarà centrato sulla Winter School in Accessibility with ThyssenKrupp Encasa, progetto dell’Ateneo pavese – da noi ampiamente presentato alla fine del 2012 – nato con l’obiettivo principale di approfondire il tema dell’accessibilità e della fruibilità degli edifici storici dall’elevato valore culturale, tramite una settimana intensiva di lezioni e laboratori, un concorso di idee, una mostra itinerante e una pubblicazione.
La conferenza del 6 maggio, quindi, coinciderà con l’inaugurazione della mostra dei progetti realizzati per l’occasione, introdotta dall’assessore comunale alle Pari Opportunità Cristina Niutta, seguita dagli interventi di da Alessandro Greco, professore associato di Architettura Tecnica all’Università di Pavia e nello stesso Ateneo presidente del Centro Servizio di Assistenza e Integrazione Studenti Disabili (Pavia Accessibile: studi e proposte per la città e per l’Università) e da Italo Benzi, direttore commerciale di TyssenKrupp Encasa (Italia Accessibile: un patrimonio per tutti).

Tornando più in generale all’evento Alfabeti differenti, dopo il successo della prima edizione nel 2012, è cresciuta quest’anno la rete dei partner, istituzionali e non, che ha assicurato una progettazione partecipata e condivisa delle attività, grazie anche all’impegno del Comitato Tecnico-Scientifico, composto da personalità di rilievo e da esperti del settore (il giornalista Claudio Arrigoni, spesso presente anche su queste pagine; Foto Marvellini; il già citato  Alessandro Greco; Fabio Pirastu, consigliere nazionale della UILDM-Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare e responsabile delle attività della UILDM Pavia; Pierluigi Politi, direttore dell’Unità Operativa di Psichiatria dell’Azienda Ospedaliera di Pavia).
Da segnalare infine, che la manifestazione è patrocinata, tra gli altri, anche dalla LEDHA, la Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità, componente lombarda della FISH e che si avvale della collaborazione del Comitato di Coordinamento Pavese per i Problemi dell’Handicap. (S.B.)

È disponibile il programma completo della seconda edizione di Alfabeti differenti. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: amina.piciotti@cbopr.com, pariopportunita@comune.pv.it.

Stampa questo articolo