Vivere con la sclerosi multipla in Europa

Cinque grandi fotografi di fama internazionale, per raccontare la vita delle persone con sclerosi multipla in Europa: verrà inaugurata il 7 maggio a Milano la mostra “Under Pressure: living whit MS in Europe”, evento promossa e curato dall’Associazione AISM, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sclerosi multipla e sui diritti, spesso negati, alle persone che ne sono affette

Immagine scelta per il manifesto della Mostra di Milano "Under Pressure"

L’immagine scelta per il manifesto della mostra di Milano

Verrà inaugurata martedì 7 maggio a Milano (Sala Alessi di Palazzo Marino, Piazza della Scala, 2, ore 11) e sarà poi visibile (gratuitamente) fino al 16 maggio, nella centralissima Via Dante, la mostra Under Pressure: living with MS in Europe (“Sotto pressione: vivere con la sclerosi multipla in Europa”), reportage fotografico composto da trenta immagini, opera di cinque grandi fotografi di fama internazionale (Walter Astrada, Lurdes R. Basolí, Max Braun, Fernando Moleres e Carlos Spottorno), per raccontare appunto la vita delle persone con sclerosi multipla nel Vecchio Continente.
L’iniziativa, presentata per la prima volta in Italia, è promossa e curata dall’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), con il patrocinio del Comune di Milano e ha l’obiettivo principale di informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sclerosi multipla e sui diritti, spesso negati, alle persone che vivono con questa grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso invalidante, che colpisce soprattutto i giovani e le donne. In particolare, come viene spiegato dalla stessa AISM, «Under Pressure nasce a sostegno dei dati del Barometro sulla SM, strumento fondamentale dell’EMSP, la Piattaforma Europea per la Sclerosi Multipla, nella lotta contro le diseguaglianze in tema di salute. Il Barometro, ogni due anni, pubblica dati sulle disparità fra le nazioni, ma anche sui progressi ottenuti».

All’incontro inaugurale del 7 maggio di Milano, saranno presenti Carlos Spottorno, il fotografo coordinatore della mostra, Antonella Moretti, vicepresidente della Piattaforma Europea per la Sclerosi Multipla e direttore generale dell’AISM, Roberta Amadeo, presidente dell’Associazione e la madrina “storica” di quest’ultima, l’attrice e scrittrice Antonella Ferrari.
È prevista inoltre anche la presenza di Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche Sociali e alla Cultura della Salute del Comune di Milano. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Barbara Erba (barbara erba@gmail.com).

Stampa questo articolo