Autismo: conoscere, incontrare, comunicare

Si chiamerà così la sessione centrale del seminario di studio promosso per il 24 maggio a Napoli, dall’Associazione Nazionale Aperta/MENTE IL MONDO INTERNO, in collaborazione con la sede provinciale dell’AIMC (Associazione Italiana Maestri Cattolici), con la consapevolezza della necessità di un’adeguata preparazione delle figure professionali che si prendono cura delle persone con sindrome autistica

Foto in bianco e nero di profilo di ragazzo davanti a un vetro che riflette la sua immagineCon la consapevolezza della necessità di un’adeguata preparazione delle figure professionali che si prendono cura delle persone con sindrome autistica e con la convinzione che anche le più giuste istanze di impegno e dedizione personale debbano essere accompagnate da specifiche competenze, in grado di favorire i processi evolutivi ed educativi dei soggetti autistici, l’Associazione Nazionale Aperta/MENTE IL MONDO INTERNO di Casalnuovo di Napoli, in collaborazione con la sede provinciale dell’AIMC (Associazione Italiana Maestri Cattolici), ha promosso per venerdì 24 maggio, nella città partenopea (Sala Consiliare della IV Municipalità, Via Gianturco, ore 9), un seminario di studio sull’autismo a partecipazione gratuita.

«La gravità e la complessità dei quadri clinici associati ai disturbi dello spettro autistico – spiegano i promotori dell’iniziativa, che è patrocinata dalla IV Municipalità di Napoli – comportano un significativo impatto sulla vita delle persone che ne sono affette e delle loro famiglie e non poche difficoltà per gli operatori ad orientarsi tra le molte offerte abilitative ed educative disponibili. Con questo incontro, dunque, ci proponiamo di incentivare la riflessione e lo scambio di esperienze relativamente alle modalità tecniche e organizzative, cercando di fare emergere le migliori risposte, ritenute oggi efficaci e positivamente fruibili nella vita delle persone con autismo».

Aperta dai saluti delle autorità, la giornata procederà con la proiezione del film d’azione statunitense del 1998, Codice Mercury, diretto da Harold Becker, che ha tra i protagonisti un bimbo di 9 anni con autismo. Successivamente, nell’àmbito della sessione denominata Autismo: conoscere, incontrare, comunicare, interverranno, per l’Associazione Aperta/MENTE IL MONDO INTERNO, Giuseppina Mattiello (presidente), Domenico Murlo (vicepresidente) e Daniela Della Porta. Degli Aspetti clinici e terapeutici si occuperà quindi lo psicologo Raffaele Lucerini, mentre a precedere la tavola rotonda conclusiva, vi sarà la relazione di Giacomo Zampella, presidente provinciale di Napoli dell’AIMC (“La complessità invisibile”, i disturbi pervasivi dello sviluppo nell’ottica sistemico-relazionale). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ilmondointerno.onlus@gmail.com.

Stampa questo articolo