Un’Assemblea, a Napoli, per reagire tutti insieme

Convoca un’Assemblea per il 24 maggio, la Lega per i Diritti degli Handicappati di Napoli, e invita a parteciparvi tutte le associazioni del territorio che si occupano di disabilità, per individuare obiettivi efficaci e condivisi, da realizzare insieme, reagendo in tal modo a una situazione ritenuta ormai «intollerabile» e «sotto i limiti di una civile vivibilità», per le persone con disabilità e i loro familiari

In primo piano ruota di carrozzina, sullo sfondo altre persone con disabilità che protestano«La grave crisi economica del nostro Paese penalizza in modo drammatico le fasce di cittadini più deboli tra cui figurano le persone disabili e le loro famiglie. Nello specifico della Campania – e a Napoli, in particolare – a causa della colpevole inerzia delle Istituzioni, la condizione delle persone con disabilità dei loro familiari è ormai ben sotto i limiti di una civile vivibilità, con un pesante arretramento dei loro diritti, ed è condannata a un crescente e inesorabile impoverimento».
Lo dichiara Federico Minutillo, presidente della Lega per i Diritti degli Handicappati di Napoli, che alla luce di tutto ciò, ritiene quindi quanto mai urgente, «che le organizzazioni delle persone con disabilità e i loro congiunti si uniscano in una generale mobilitazione e con un grande sforzo unitario, individuino efficaci e condivisi obiettivi e azioni da realizzare insieme, per reagire a questa intollerabile situazione».

La Lega stessa, pertanto, ha deciso di convocare un’Assemblea per venerdì 24 maggio, presso la propria sede a Napoli (Via Stadera, 86, ore 17), invitando caldamente tutte le associazioni del territorio che si occupano di disabilità a partecipare. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: legah@libero.it.

Stampa questo articolo