Formazione sull’autismo e i disturbi generalizzati

Lo si terrà a Palermo il 25 e 26 maggio e sarà organizzato dall’ANIEF (Associazione Professionale Sindacale) e dall’associazione calabrese La casa delle fate, impegnata in àmbito di autismo. L’incontro sarà centrato su un’ampia introduzione all’ABA (Analisi Comportamentale Applicata) e al VB (Comportamento Verbale) in classe, con il coordinamento dell’autorevole esperto americano Thomas M. Caffrey

Insegnante con bimbo affetto da disturbi generalizzati dello sviluppoUn seminario formativo sull’insegnamento a bambini e ragazzi con disturbi dello spettro autistico o disturbi generalizzati dello sviluppo, per introdurre al Metodo ABA (Applied Behavior Analysis, ovvero “Analisi Comportamentale Applicata”) e al VB (Verbal Behavior, ovvero “Comportamento Verbale”) in classe: sarà questo l’incontro promosso per sabato 25 e domenica 26 maggio a Palermo (Addaura Hotel, Lungomare Cristoforo Colombo), a cura dell’ANIEF (Associazione Professionale Sindacale), in collaborazione con l’associazione calabrese La casa delle fate (a supporto delle famiglie con bambini autistici).

Come spiegano gli organizzatori, «questo workshop introduttivo – rivolto a insegnanti di ogni ordine e grado, a famiglie, operatori sanitari e socio-assistenziali, psicologi, logopedisti e ogni altra figura interessata -, illustrerà, attraverso un ampio repertorio di video e immagini, come i principi dell’ABA, che includono l’insegnamento del Comportamento Verbale, possano essere efficacemente applicati in classe, inserendoli nell’insegnamento del linguaggio e di altre importanti abilità, per studenti con disordini dello sviluppo. In particolare, ai partecipanti verranno presentati i fondamentali princìpi scientifici, le procedure e le raccomandazioni istruzionali per aiutare gli insegnanti a costruire un rapporto con lo studente; promuovere l’interazione tra pari; costruire un Piano Educativo Individualizzato (PEI), con finalità adeguate allo sviluppo di ogni studente; insegnare le abilità della comunicazione funzionale agli studenti verbali e non verbali; catturare e pianificare la motivazione e usarla per espandere il repertorio linguistico; selezionare le attività di gruppo che promuovono la comunicazione funzionale e l’interazione tra pari; far passare gli studenti dall’insegnamento ambientale naturale (NET) a quello strutturato (ITT); stabilire e mantenere un livello elevato (preciso e veloce) della risposta dello studente, durante l’insegnamento strutturato; insegnare le abilità accademiche (lettura, matematica ecc.), usando i curricula basati sulla ricerca scientifica; gestire i comportamenti problema».

Relatore del seminario, sarà un autorevole ospite proveniente dagli Stati Uniti, vale a dire Thomas M. Caffrey, specializzato in Analisi Comportamentale presso la Penn State University della Pennsylvania, premiato presso la Georgian Court University con il Project of Distinction Award, per la formazione dei paraprofessionisti che lavorano con bambini con autismo e fondatore del Verbal Behavior Network, soluzione online per supportare i professionisti che lavorano con bambini con autismo. (S.B.)

È disponibile il programma completo del seminario di Palermo. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: formazione.aba@anief.net.

Stampa questo articolo