Un respiro di benessere per le donne affette da LAM

Si chiamerà infatti proprio “Respiro di benessere” e ruoterà intorno al tema del respiro, il congresso organizzato per il 1° giugno a Milano da LAM Italia, in occasione della Giornata Mondiale della Linfangioleiomiomatosi, malattia rara che colpisce quasi esclusivamente le donne, coinvolgendo svariati tessuti e organi, ma in particolare i polmoni

Sergio Harari

Lo pneumologo Sergio Harari è da molti anni l’esperto di riferimento, per le donne italiane affette da LAM (linfangioleiomiomatosi)

Il 1° giugno coinciderà con la Giornata Mondiale della LAM, ovvero della linfangioleiomiomatosi, malattia rara che colpisce quasi esclusivamente le donne, normalmente tra i 20 e i 40 anni, coinvolgendo svariati tessuti e organi (polmoni, vasi linfatici e sanguigni, reni). In particolare essa  porta alla progressiva distruzione dei tessuti sani del polmone, tanto da richiederne il trapianto in fase finale. Sebbene siano in corso ricerche e sperimentazioni di farmaci promettenti, anche nel nostro Paese, non esistono purtroppo ancora cure in grado di guarire le pazienti che ne sono affette.

Per l’importante occasione, l’Associazione LAM Italia ha promosso il congresso denominato Respiro di benessere, in programma appunto sabato 1° giugno a Milano (Centro Accadueo, Via Lucania, 27, ore 10-17), rivolto ai pazienti, alle famiglie e a tutti gli interessati, con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico, fornendo aggiornamenti e informazioni utili sulla malattia. A partecipare alla giornata, con letture o laboratori pratici, sarà innanzitutto Sergio Harari, direttore dell’Unità Operativa di Pneumologia dell’Ospedale San Giuseppe di Milano, esperto in malattie respiratorie rare, che si occupa sin dal 1989 di linfangioleiomiomatosi e che è anche il medico di riferimento delle pazienti LAM in Italia. Seguiranno gli interventi di Amadio Bianchi, presidente della Federazione Europea Yoga, autore del libro Nel respiro il segreto della vita: rieducazione alla respirazione, di Elena Cerruto e Valentina Bellinaso, esperte di danzaterapia del Centro Sarabanda di Milano, dell’artista Nicola Artico, esperto di musicoterapia e di Enrico de Santis, artista e fotografo che da diversi anni collabora con LAM Italia.
A moderare i lavori sarà Iris Bassi, presidente di LAM Italia, insieme a Giuseppe Galizia e Francesca Varagnolo. “Madrina” e “padrino” dell’evento, infine, saranno Anita Magyari e Michele Villanova, già primi ballerini della Scala nonché étoiles internazionali della danza. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@lam-italia.org.

Stampa questo articolo