Buon decennale, TI AIUTO IO!

Tre giorni di festa aperti a tutta la cittadinanza, attraverso testimonianze dirette, musica, sport e feste all’aperto: festeggerà così, il proprio decennale, l’associazione piemontese TI AIUTO IO di Candelo (Billa), nata allo scopo di valorizzare il ruolo attivo delle persone con disabilità nella società

Joelette

Sono quattro le speciali carrozzine “da montagna” Joelette, di cui dispone l’Associazione TI AIUTO IO di Candelo (Biella)

È un bel traguardo, da festeggiare degnamente, il decennale delle attività di TI AIUTO IO, associazione piemontese nata appunto nel 2003 a Candelo (Biella), allo scopo di valorizzare il ruolo attivo delle persone con disabilità nella società. E lo si farà da venerdì 7 a domenica 9 giugno, con una tre giorni di festa aperti a tutta la cittadinanza, attraverso testimonianze dirette, musica, sport e feste all’aperto.
Si partirà quindi venerdì 7, con l’incontro-intervista denominato Bella Storia! (Centro Polivalente di Via Matteotti, ore 21), condotto da Luisa Nuccio e Riccardo Alberto, cui parteciperanno l’alpinista con una gamba amputata Oliviero Bellinzani, il ciclista paralimpico medaglia d’oro a Sydney 2000 Pierangelo Vignati, il velista Roberto Zorzi, il giovane biellese con audiolesione Mario Salamone e Gianni Moggio, responsabile del Vigneto del Sorriso, progetto di TI AIUTO IO.
Sabato 8, poi, in Piazza Castello, la corsa podistica non competitiva Corri Joelette (ore 20), seguita dalla Musica in Piazza (ore 21), insieme ai Drum Theatre e ai Liberi dentro. Domenica 9, infine, il Circo al Parco, festa al Parco dell’Albero d’Oro (ore 14.30), con la presenza degli allievi della scuola di circo FLIC di Torino.

Sono già numerosi i progetti realizzati in questi dieci anni da TI AIUTO IO e fanno riferimento proprio ad alcuni degli eventi previsti nei prossimi giorni. A proposito infatti del citato Parco dell’Albero d’Oro, l’impegno è stato quello di dotarlo di attrezzature e giochi speciali per favorire il contatto tra bambini con disabilità e “normodotati”, una buona prassi notata anche a livello nazionale.
Riguardo poi al Vigneto del Sorriso, si tratta di un antico appezzamento coltivato da volontari con disabilità e non, in collaborazione con l’ANFFAS (Associazione nazionale famiglie di persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e le Cooperative Domus Laetitiae e Giovanni XXIII, il cui prodotto finale è un vino speciale – il “Vino del Sorriso”, appunto – che contribuisce a finanziare parte delle attività dell’Associazione.
E infine le quattro Joelette, ovvero quelle speciali carrozzine che consentono di accompagnare le persone con disabilità in montagna e nei sentieri naturali non percorribili, con una normale sedia a rotelle. Con esse, tra l’altro, TI AIUTO IO ha partecipato anche alla Maratona di Milano 2013 e al Trail delle Terre di Mezzo nella Provincia di Varese.
Attualmente, l’Associazione sta lavorando per acquistare una speciale altalena per i bimbi in carrozzina, da collocare anch’essa nel Parco dell’Albero d’Oro, e anche per acquisire speciali biciclette per il trasporto di persone con disabilità. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: tiaiutoio@virgilio.it.

Stampa questo articolo