Il “Campus Rotary Umbria”: sport e partecipazione

Promosso dai Rotary Club dell’Umbria, tornerà anche quest’anno, dall’8 al 14 giugno, il “Campus Rotary Umbria”, sette giorni di sport e vacanza in mezzo alla natura e anche una bella opportunità per dimostrare che una persona con disabilità ha bisogno come chiunque altro di fare esperienze e di vedere soddisfatti i propri desideri e i propri diritti

Campus Rotary Umbria 2012

Alcuni partecipanti all’edizione del 2012 del “Campus Rotary Umbria”

Per la seconda volta, la Conferenza dei Presidenti dei Rotary Club dell’Umbria, nella prospettiva del «servire gli altri al di sopra di ogni interesse», ha organizzato il Campus Rotary Umbria 2013, una settimana di eventi sportivi e ricreativi, dall’8 al 14 giugno, in cui le persone con disabilità potranno fare esperienze e vedere soddisfatto il proprio diritto alla vita culturale e ricreativa all’insegna dell’inclusione.
In tal senso, i volontari dei Rotary Club umbri condivideranno a fianco di alcune persone con disabilità le numerose attività previste nei sei giorni che si svolgeranno tra il Lago Trasimeno – e in particolare nell’Isola Polvese – Norcia e il fiume Nera, un’occasione per tutti di vivere una vacanza in mezzo alla natura, all’insegna degli sport (tra gli altri vela ed escursioni in gommone), e anche un’ulteriore opportunità per dimostrare che una persona con disabilità, più che di servizi e di cure mediche, ha bisogno come chiunque altro di fare esperienze e di vedere soddisfatti i propri desideri e i propri diritti, così come del resto prevede la stessa Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, in particolare all’articolo 30 di essa (Partecipazione alla vita culturale e ricreativa, agli svaghi ed allo sport).
Da segnalare infine che a svolgere i sopralluoghi dei siti in cui si svolgeranno le varie attività è stata la Cooperativa Polisportiva Disabili di Foligno (Perugia), che curerà anche l’organizzazione del Campus. (Centro per l’Autonomia Umbro)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Centro per l’Autonomia Umbro (info@cpaonline.it).

Stampa questo articolo