La musica per valorizzare la qualità di vita

È nata per questo, a Milano, l’Orchestra AllegroModerato, composta da circa cinquanta elementi – musicisti con difficoltà insieme a professionisti – allo scopo di dimostrare che l’educazione musicale può attivare e sviluppare energie e competenze emotive, cognitive e relazionali, capaci appunto di valorizzare la qualità della vita delle persone con fragilità psichiche, mentali e fisiche

Orchestra AllegroModerato

L’Orchestra AllegroModerato

«La persona che ha difficoltà nell’organizzazione del pensiero, nella gestione delle emozioni e delle relazioni, trova nel pieno esercizio della qualità della musica, la possibilità di esprimere il proprio mondo interiore e di condividerlo con profondità»: sono queste le parole che si leggono aprendo il sito dell’Orchestra AllegroModerato di Milano, nata per volontà dell’omonima Cooperativa, con la convinzione e l’intento di dimostrare che l’educazione musicale può attivare e sviluppare energie e competenze emotive, cognitive e relazionali, capaci di valorizzare la qualità della vita delle persone con fragilità psichiche, mentali e fisiche.
«La musica come elemento essenziale dell’educazione – spiega Gabriella Canepa dell’Ufficio Relazioni Esterne di AllegroModerato – e come risorsa inesauribile per sviluppare e affinare qualità comunicative e relazionali, l’orchestra come contenitore di grandi valori, quali l’aggregazione, lo spirito di squadra, l’ascolto reciproco e il dialogo che possono fare tanto, per favorire e promuovere lo sviluppo del singolo con disabilità».

La formazione orchestrale di AllegroModerato è composta da circa cinquanta elementi – musicisti con difficoltà insieme a musicisti professionisti – e fa parte del Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili, ideato dal venezuelano José Antonio Abreu, e lanciato in Italia lanciato da Claudio Abbado.
Notevole è l’esperienza concertistica, in Italia e all’estero, con un repertorio fatto di rielaborazioni di opere dei maggiori compositori sinfonici (Beethoven, Bizet, Dvorak, Gershwin, Grieg, Mahler, Mussorgskij, Rimskij-Korsakov, Saint-Saëns e Stravinskij). Inoltre, per sostenere concretamente la cultura della solidarietà, l’Orchestra si esibisce anche al di fuori dei consueti spazi da concerto, in ospedali, carceri, scuole e associazioni.
L’uscita più recente si è avuta il 31 maggio scorso, al Teatro Lacucina, presso l’ex Ospedale Psichiatrico Pini di Milano, ove si sono esibiti sia l’Orchestra che il Coro di AllegroModerato. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@allegromoderato.it, orchestra@allegromoderato.it.

Stampa questo articolo