L’accessibilità dei centri storici

Tra le azioni principali del Progetto “Centro storici accessibili per tutti” – sancito da Village for all (V4A), il noto marchio di qualità del turismo accessibile, con i Comuni e le Associazioni dei Commercianti di Padova e Ferrara – vi sarà anche la formazione dei commercianti su come accogliere e soddisfare i bisogni delle persone con disabilità, degli anziani e di altre “fasce deboli”

Ferrara, centro storico

Un’immagine del centro storico di Ferrara

«Per riappropriarsi delle città occorre rimettere al Centro la persona con i suoi bisogni. Infatti, solo attraverso questo principio riusciremo a dare a ogni cittadino, e a ogni turista, il ruolo di protagonista della propria giornata, anche perché, con l’invecchiamento della popolazione e con l’emergere di nuovi target sociali quali le persone con disabilità, si è evidenziata in questi ultimi anni la debolezza nel rispondere a tali esigenze da parte di città storiche e monumentali».
La riflessione è di Silvia Bonoli, direttore di Village for Alla-V4A®, il noto marchio di qualità del turismo accessibile, dopo la presentazione presso l’ASCOM (Associazione dei Commercianti) di Ferrara, del Progetto Centro storici accessibili per tutti – ove il singolare usato per la parola “Centro” ammicca al citato concetto di “centralità della persona” -, frutto della collaborazione tra la stessa Village for all e l’ASCOM di Padova.
Un importante sostegno a questa iniziativa sperimentale è arrivato poi anche dalle due Amministrazioni Comunali di Ferrara e di Padova, sancito dalla presenza – in sede di presentazione – del sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani e del vicesindaco reggente di Padova Ivo Rossi, insieme a Giulio Felloni e Fernando Zilio, presidenti dell’ASCOM di Ferrara e di Padova.

Il progetto vedrà il coinvolgimento di tutto il tessuto commerciale dei centri storici della città emiliana e di quella veneta e tra le azioni principali previste – grazie anche al supporto della Camera di Commercio di Padova – vi sarà la formazione dei commercianti su come accogliere e soddisfare i bisogni delle persone con disabilità, anziane e altre “fasce deboli”.
La rilevazione di tutte le informazioni sull’accessibilità di negozi e servizi dei rispettivi centri storici verrà effettuata tramite il sistema V4AInside, innovativo sistema all’insegna delle nuove tecnologie – da noi ampiamente presentato a suo tempo – che Village for all ha lanciato, per raccogliere ed elaborare dati relativi all’accessibilità delle varie strutture nel modo più oggettivo e affidabile possibile. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@v4a.it.

Stampa questo articolo