Potenzialità e opportunità del turismo accessibile

Sarà una giornata interamente dedicata al turismo accessibile, trattato “a tutto campo”, a partire dal panorama europeo, per arrivare all’Italia e al Piemonte, quella del 14 giugno a Torino, con il convegno internazionale denominato “Turismo Accessibile e Piemonte for All. Dal Piemonte all’Europa: Potenzialità e opportunità del mercato del turismo accessibile”, promosso da Turismabile, il noto servizio della Regione Piemonte

A man pushes a disabled man on a wheelchair in front of the Parthenon temple during a protest atop the Acropolis hill in AthensSi chiama Turismo Accessibile e Piemonte for All. Dal Piemonte all’Europa: Potenzialità e opportunità del mercato del turismo accessibile, il convegno internazionale organizzato per venerdì 14 giugno a Torino (Cantieri OGR, Corso Castelfidardo, 22, ore 9) da Turismabile, il noto servizio della Regione Piemonte, curato dalla CPD (Consulta per le Persone in Difficoltà) di Torino.

Ad aprire la giornata sarà Paolo Osiride Ferrero, presidente della CPD, seguito dai saluti degli assessori regionali Alberto Cirio e Giovanna Quaglia, di Silvio Magliano, vicepresidente vicario del Consiglio Comunale di Torino e di Eugenia Monzeglio, presidente dell’ISITT (Istituto Italiano Turismo per Tutti).
I lavori verranno poi avviati da Franco Bomprezzi, direttore responsabile di «Superando.it» e da qualche settimana anche presidente della LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità), la componente lombarda della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’handicap). Sono previsti quindi gli interventi di Marzia Baracchino, dirigente del Settore Promozione Turistica della Regione Piemonte, che si soffermerà sul tema L’impegno della Regione per un Piemonte più accogliente per tutti e di Giovanni Ferrero, direttore della CPD e componente del Comitato per la Promozione e lo Sviluppo del Turismo Accessibile presso la Presidenza del Consiglio, che presenterà la positiva esperienza di Turismabile, con i vantaggi che essa ha portato alle persone con disabilità, ma anche all’industria del turismo e della cultura.
Ad anticipare, infine, l’apertura della prima delle tre sessioni del convegno, sarà Paola Casagrande, direttore regionale per l’Istruzione, la Formazione Professionale e il Lavoro, che parlerà soprattutto del Bando Regionale promosso quest’anno dall’Assessorato alle Pari Opportunità e rivolto agli operatori turistici del Piemonte, per sostenere, attraverso le risorse del Fondo Sociale Europeo, la cultura dell’accoglienza alle persone con esigenze speciali.

Tre, come detto, le sessioni in cui sarà successivamente ripartita la giornata. Alla prima, intitolata Dal Piemonte all’Europa, e moderata da Valentino Guidi, coordinatore del Comitato per la Promozione e lo Sviluppo del Turismo Accessibile presso la Presidenza del Consiglio, parteciperanno Ivor Ambrose, direttore dell’ENAT, la Rete Europea per il Turismo Accessibile (Esperienze di turismo accessibile in Europa), l’europarlamentare Carlo Fidanza, membro della Commissione Trasporti e Turismo del Parlamento Europeo (I progetti dell’Unione Europea), Antonella Correra, funzionario dell’Unità Turismo e Strumenti Culturali della Commissione Europea (I fondi europei e il turismo accessibile) e Maria Orejas-Chantelot, direttore delle Reti Tematiche per l’European Foundation Centre, che curerà un intervento riguardante le opportunità di incremento economico, per mezzo di uno sviluppo delle città accessibili.
Nella seconda sessione, invece, denominata Dall’Europa all’Italia e moderata da Maria Elena Rossi, direttore generale di Sviluppo per Piemonte Turismo, è previsto innanzitutto l’intervento di Flavia Coccia, presidente del Comitato per la Promozione e lo Sviluppo del Turismo Accessibile della Presidenza del Consiglio, che presenterà il Libro Bianco italiano sul turismo accessibile, documento che racchiude una serie di buone prassi riguardanti tematiche come l’accoglienza, i trasporti, la comunicazione e la formazione. Seguiranno Luisa Nicotera della Commissione Turismo della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, che spiegherà il ruolo del coordinamento interregionale nel settore del turismo, Stefano Landi, presidente della Società SL&A e coordinatore scientifico del Libro Bianco, che illustrerà alcune Esperienze significative di turismo accessibile in Italia, tra cui quella del Progetto Download-Albergo Etico, presentato direttamente da Andrea Cerrato, assessore al Turismo del Comune di Asti, iniziativa consistente nella creazione di una struttura alberghiera, capace di offrire servizi di qualità in ambito ricettivo, ma parallelamente anche occasione di lavoro per le persone con sindrome di Down. E ancora, Roberto Romeo, presidente dell’ANGLAT (Associazione Nazionale Guida Legislazione Andicappati Trasporti), guarderà in particolare al ruolo delle associazioni di  tutela delle persone con disabilità nell’evoluzione dei servizi legati all’accessibilità turistica in Italia.
La terza e ultima sessione, infine, sarà incentrata sul tema Prodotto TFA – Turism For All: realtà o utopia? e verrà moderata da Roberto Vitali, presidente di Village for al (V4A), il noto marchio di qualità riservato alle strutture accessibili, promotore anche dell’unica Borsa sul Turismo Accessibile che si svolge in Italia. Interverrà in questa fase Alessandro Zanon, vicepresidente dell’ISITT, soffermandosi sullo studio Turismo accessibile e Piemonte per tutti: ricerca sulla percezione di tour operator nazionali e internazionali, indagine fortemente voluta dalla Regione Piemonte, per diventare un punto di riferimento rivolto a tutti gli addetti del settore, partendo dal presupposto che lo sviluppo del turismo accessibile non possa prescindere dalla percezione dei fruitori e degli operatori e soprattutto da una valutazione, attenta e puntale, delle diverse visioni, in modo tale da adottare le strategie più efficaci e pianificare le azioni più opportune.

A chiudere il convegno, una tavola rotonda, per approfondire il punto di vista dei rappresentanti degli “addetti ai lavori”, cui prenderanno parte Alberto Corti, direttore di Federviaggio, Carlo Bortott, presidente di FIAVET Piemonte e Valle d’Aosta (Federazione Italiana Associazione Imprese Viaggi e Turismo), Rita La Torre, presidente di Assoviaggi, associazione di categoria di Confesercenti, Elisabetta Grasso di Piemonte Incoming, Danilo Bessone, direttore dell’ATL (Agenzia di Accoglienza e Promozione Turistica Locale) di Torino e Provincia, Mauro Carbone, direttore dell’ATL Langhe e Roero, Paolo Bongioanni, direttore dell’ATL di Cuneo e Maria Rosa Fagnoni, direttore dell’ATL di Novara.
Le conclusioni della giornata verranno tratte dall’assessore regionale Alberto Cirio. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@turismabile.it.

Stampa questo articolo