Quando la ricerca si fa evento

Una serata in cui si fonderanno solidarietà, alta moda, danza, musica e giochi di luce, tanti suoni e immagini pensati per coinvolgere una platea fatta soprattutto di giovani e giovanissimi, con l’obiettivo di sostenere la ricerca sulle malattie genetiche. Si chiama “hOpe’n Art. La ricerca si fa evento”, l’evento promosso per il 12 giugno a Roma da alcuni studenti dell’Università LUMSA

Manifesto dell'iniziativa del 12 giugno 2013 a Roma, "hOpe'n Art. La ricerca si fa evento"Sarà certamente un evento innovativo, l’hOpe’n Art. La ricerca si fa evento, in programma mercoledì 12 giugno a Roma (Villa Torlonia, Via Nomentana, 70, ore 18), che fonderà in un’unica serata di solidarietà, alta moda, danza, musica e giochi di luce, tanti suoni e immagini pensati per coinvolgere una platea di giovani e giovanissimi.
L’invito all’iniziativa – mirata a sostenere la ricerca sulle malattie genetiche – arriva dagli studenti del Master in Marketing e organizzazione degli eventi dell’Università LUMSA di Roma, che l’hanno organizzata grazie alla collaborazione di BNL-Gruppo BNP Paribas, partner “storico” della Fondazione Telethon.
«La capacità di chi crea abiti – si legge nella presentazione -, di chi si muove a passo di danza e di chi gioca con l’illusione delle immagini si unirà alla professionalità di giovani studenti che organizzeranno e promuoveranno una serata di gran classe. Si tratterà infatti di un evento la cui impronta sarà la ricerca, non soltanto scientifica, ma intesa anche come comune sforzo teso all’integrazione di più percorsi, fino a giungere a quelli dei giovani ricercatori Telethon».

La serata, condotta da Eleonora Daniele, sarà aperta dal defilé di haute couture, organizzato in collaborazione con gli stilisti dell’Accademia Internazionale d’Alta Moda e d’Arte del Costume Koefia, nello scenario del colonnato del Casino Nobile di Villa Torlonia, teatro ideale per una sfilata del genere, che vedrà avvicendarsi, una dopo l’altra, creazioni di capi esclusivi, realizzati interamente a mano, ponendo attenzione a ogni singolo particolare. Il tutto intervallato da performance di danza, fino al momento dell’aperitivo, presso La Limonaia, in un’atmosfera informale che vedrà gli ospiti immersi in un flusso di selezionati brani musicali.
In conclusione, con l’arrivo del buio, la giovane artista Elettra La Marca proporrà una serie di effetti luminosi di proiezioni in 3D. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info.hopenart@gmail.com.

Stampa questo articolo