La mostra “Nulla su di Noi senza di Noi” a Roma Termini

Ovvero nella più grande stazione ferroviaria italiana, che ogni giorno conta oltre 450.000 transiti. L’obiettivo della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) era infatti proprio quello di rivolgersi al pubblico più ampio possibile, con la mostra fotografica “Nulla su di Noi senza di Noi”, che oggi, 18 giugno, dopo il successo della prima edizione, approda appunto alla Stazione di Roma Termini

Roma, Trinità dei Monti, 31 ottobre 2012

Immagine di una manifestazione promossa a Roma dalla FISH, nell’ottobre del 2012. Lo striscione esposto a Trinità dei Monti recitava: “Welfare = più occupazione, più diritti, più sviluppo”

Torna – dopo la fortunata edizione del mese di dicembre scorso, della quale avevamo ampiamente riferito – la mostra fotografica denominata Nulla su di Noi senza di Noi, realizzata dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) che, com’è ben noto, riprende nel proprio titolo lo slogan condiviso del movimento internazionale delle persone con disabilità, «il più adatto – come si legge in un comunicato prodotto dalla Federazione – a un percorso espositivo che ripropone la storia, le azioni, la voglia di partecipazione delle persone con disabilità e delle loro famiglie, con immagini simbolo e commenti significativi, che testimoniano diversi passaggi epocali: come eravamo, come eravamo guardati, come vivevamo e come oggi tentiamo, e talvolta riusciamo, ad essere protagonisti delle nostre vite, partecipi delle scelte politiche, attori delle decisioni».

«Uscire dalla segregazione, superare la marginalità, riappropriarci della libertà è la nostra storia, è la nostra identità»: è questo il messaggio che le persone con disabilità – per tramite della FISH – intendono trasmettere in questo percorso di appunti per immagini, con tre precise convinzioni: ricordare il passato, osservare il presente, operare per il futuro.
Una mostra – va ricordato – che si compone di ben 107 immagini e che è stata resa possibile anche grazie al contributo di Roberto Koch della struttura di produzione fotografica Contrasto, e alla fondamentale collaborazione di tante associazioni che hanno messo a disposizione i propri archivi fotografici.

Per la nuova edizione, dunque, la FISH ha voluto con forza rivolgersi a un pubblico il più ampio possibile, scegliendo quindi un luogo di transito di tanti cittadini comuni. E così, grazie alla collaborazione di GrandiStazioni del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, Nulla su di Noi senza di Noi verrà inaugurata, oggi, 18 giugno (ore 18) e resterà poi aperta a tutti fino al 6 luglio, nell’Ala Mazzoniana (Via Giovanni Giolitti, 14-16) di Roma Termini, ovvero la più grande stazione italiana, che ogni giorno conta oltre 450.000 transiti. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@fishonlus.it.

Stampa questo articolo