Quanti problemi può risolvere il programma “WinGuido”!

Realizzato e sviluppato dall’associazione campana Guidiamoci, il programma multifunzione per persone non vedenti, denominato “WinGuido” – che verrà presentato il 26 giugno a Napoli, presso la sede dell’UNIVOC (Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi) – viene gestito tramite comandi vocali e consente letteralmente una miriade di opportunità

Andrea Santoro spiega il funzionamento di "WinGuido"

Andrea Santoro, segretario dell’Associazione Guidiamoci, spiega il funzionamento del programma “WinGuido”

Già da tempo l’Associazione Guidiamoci di Cava de’ Tirreni (Salerno) è impegnata nell’assistenza e nel supporto alla realizzazione e alla diffusione dell’innovativo programma multifunzione per persone non vedenti, denominato WinGuido, che verrà presentato mercoledì 26 giugno a Napoli (Piazza Dante Alighieri, 22, ore 15.30), presso la locale sede dell’UNIVOC (Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi).

«Uno degli aspetti assolutamente innovativi di WinGuido – spiega Salvatore Petrucci , presidente dell’UNIVOC di Napoli – è la possibilità di poter utilizzare dei comandi vocali per la gestione del programma. Semplicemente dettando, infatti, esso consente di scrivere un testo a una velocità tripla rispetto a quella di battitura, ma anche di creare documenti, fogli di calcolo, inviare e-mail ed eseguire altre operazioni, come la navigazione in internet».
Tra le altre funzioni svolte dal programma, vi sono poi l’utilizzo facilitato dello scanner e il riconoscimento dei caratteri; l’utilizzo semplificato della funzione di masterizzazione e copia dei CD e dei DVD; la gestione di skype, con possibilità di effettuare chat, trasferimento di file, chiamate e conferenze; l’accesso semplificato a servizi di pubblica utilità reperibili in internet, quali l’elenco 
telefonico, l’orario ferroviario, la consultazione di libri, le previsioni meteo, wikipedia, i calendari; l’ascolto di circa 23.000 radio di tutte le nazionalità; la lettura di venticinque quotidiani a diffusione nazionale italiana, con le relative edizioni locali; l’ascolto dei file MP3 tramite Winamp; l’esecuzione di cruciverba e giochi di carte; l’agenda informatizzata per appuntamenti e scadenze; la gestione della contabilità domestica; la possibilità di archiviare riservatamente i propri dati sensibili, le password e i numeri segreti.

«Si tratta di una soluzione – sottolinea ancora Petrucci – che può risultare comoda per chiunque, ma da ritenersi particolarmente indicata per le persone che incontrano difficoltà nell’impiego della tastiera». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: segreteria@univocdinapoli.org.

Stampa questo articolo