- Superando.it - http://www.superando.it -

Intorno e accanto alla Conferenza Nazionale di Bologna

Piazza Maggiore a Bologna

Il 12 luglio, in occasione della Conferenza Nazionale sulle Politiche della Disabilità, Piazza Maggiore, a Bologna, ospiterà una serata tutta dedicata al cinema

Un ricco programma di iniziative, incontri, mostre, una serata al cinema e tutto quanto si potrà fare per rendere efficienti i servizi di trasporto. Questo è quanto Comune, associazioni, cooperative, Cineteca, BolognaWelcome, Azienda USL, RFI (Rete Ferroviaria Italiana), T-per (Trasporto Passeggeri Emilia Romagna) e Centrali Radiotaxi sono riusciti a mettere in campo, pur in tempi ristrettissimi, in vista della quarta Conferenza Nazionale sulle Politiche della Disabilità, organizzata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, insieme alla Città di Bologna  e in programma al Palazzo dei Congressi della Fiera di Bologna, per venerdì 12 e sabato 13 luglio.

Il programma degli eventi prevede una serie di incontri presso sedi di associazioni e cooperative, per visitare strutture, scambiarsi esperienze… ma anche per ascoltare musica e sorseggiare un buon aperitivo. Verranno inoltre allestite tre mostre presso il Palazzo dei Congressi (a cura rispettivamente dell’Istituto Cavazza, dell’ANFFAS, l’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale e della Cooperativa Sociale Cadiai) e la sera di venerdì 12 sarà tutta dedicata al cinema, all’interno della manifestazione Sotto le stelle del cinema, con duemila seggiole in Piazza Maggiore per Alain Delon e Lea Massari in La prima notte di quiete, film di Valerio Zurlini del 1972, e qualche utile lettura su cinema e disabilità.
E in ogni caso, il programma completo degli eventi è disponibile nel sito appositamente allestito.

Tornando ai trasporti – un “classico” delle criticità, assieme ai servizi igienici pubblici – la collaborazione tra diversi soggetti ha puntualizzato le risorse di trasporto pubblico (bus con pedana e alloggiamento interno, taxi, taxi attrezzati/prioritari) e i servizi dedicati ad hoc con il Servizio trasporto disabili dell’Azienda USL e della Cooperativa Sociale Dolce, che si attiverà con corse specifiche per la Conferenza.
Questo servizio – per le persone che non accedono al trasporto pubblico e che hanno segnalato le loro esigenze nella scheda di iscrizione – farà la spola tra la Stazione Ferroviaria, dove l’RFI ha allestito tutto al meglio, e il Palazzo dei Congressi, dove la stessa cosa ha fatto BolognaCongressi (che ha curato tutta l’organizzazione dell’evento), con la consulenza – su tecnologie e accessibilità – dell’ASPHI (Avviamento e Sviluppo di Progetti per Ridurre l’Handicap mediante l’Informatica) e del CAAD (Centro Provinciale per l’Adattamento dell’Ambiente Domestico rivolto a Persone Anziane e Disabili) di Bologna.
Sempre sul fronte dei trasporti, T-per farà sì che i bus sulla tratta Stazione-Palazzo Congressi siano sempre dotati di pedana per l’accesso delle carrozzine, ai quali si affiancheranno i trentaquattro taxi attrezzati del servizio Taxi prioritario per persone disabili di CAT (Consorzio Autonomo Tassisti) e COTABO (Cooperativa Taxisti Bolognesi), che potranno essere utilizzati anche per le esigenze di trasporto da e per gli alberghi.
Le persone, poi, che arriveranno a Bologna con mezzi propri avranno a disposizione, al Palazzo dei Congressi, aree riservate per il parcheggio e per la salita e discesa delle persone con esigenze particolari.
Per quanto concerne infine le esigenze delle persone con disabilità sensoriale, il Ministero prevede il servizio di interpretariato della Lingua dei Segni, durante le sessioni della Conferenza, ed è anche in programma la sottotitolazione alla serata del cinema in piazza.
Al Palazzo dei Congressi, inoltre, ci sarà a richiesta accesso al wireless per i computer e un servizio ad hoc per le persone sorde presso la Segreteria della Conferenza. Personale specializzato e volontari saranno altresì a disposizione, per ogni esigenza, sia presso il Palazzo dei Congressi che in Piazza Maggiore, nella serata di venerdì 12.

Si prevede, per l’evento, un afflusso di quasi ottocento  persone un numero, quindi – nonostante il periodo di piena estate – non certo inferiore a quello delle due precedenti edizioni della Conferenza, a Bari e a Torino. (Redazione Sportello Sociale Comune di Bologna)

Segnaliamo, come particolarmente utile, l’elenco di schede rivolte a chi arriverà da fuori Bologna, presente nel sito allestito per la Conferenza, all’interno del quale è anche disponibile la lunga lista di soggetti che hanno collaborato affinché l’evento possa svolgersi al meglio. Per ogni ulteriore informazione ed esigenza, ci si può rivolgere alla Segreteria Organizzativa della Conferenza (tel. 051 6375186, info@bolognawelcome.it). Da ricordare, infine, che un Infopoint, per il 12 e 13 luglio, è previsto anche alla Stazione Ferroviaria.

La Conferenza Nazionale sulle Politiche della Disabilità
Fu la Legge 162/98 (articolo 1, comma d) a stabilire lo svolgimento, «ogni tre anni», della «Conferenza Nazionale sulle Politiche dell’Handicap». In realtà, nei successivi quindici anni, le Conferenze sono state solo tre, la prima a Roma, nel dicembre del 1999, la seconda a Bari, nel febbraio del 2003 e la terza a Torino, nell’ottobre del 2009.