L’impegno di San Marino per il turismo accessibile

Secondo Roberto Vitali, presidente di Village for all (V4A®), la rete che conferisce il noto marchio di qualità del turismo accessibile, con la quale nei giorni scorsi la Repubblica di San Marino ha siglato uno specifico accordo, quest’ultima potrà diventare, in pochi anni, un punto di riferimento mondiale in tale àmbito

Teodoro Lonfernini

Teodoro Lonfernini, segretario di Stato per il Turismo della Repubblica di San Marino

È stato presentato nei giorni scorsi, durante il Meeting di Rimini, l’accordo siglato tra la Repubblica di San Marino e Village for all (V4A®), il noto marchio di qualità del turismo accessibile. Per l’occasione, sono intervenuti il segretario di Stato per il Turismo della Repubblica del Titano, Teodoro Lonfernini, il direttore dell’Ufficio del Turismo Gloria Licini, il presidente del Comitato Paralimpico Sammarinese Daniela Del Din, il presidente di Village for all Roberto Vitali, il presidente e il direttore del Consorzio San Marino 2000 Stefano Raggi e Mahena Abbati.

«Il turismo accessibile – ha dichiarato l’onorevole Lonfernini – costituisce uno dei punti centrali del nostro Piano Strategico di Sviluppo del Settore Turistico; attraverso questa particolare tipologia di turismo, si intende infatti facilitare l’accesso alle diverse esperienze turistiche per tutte le persone, nella consapevolezza che rendere il turismo maggiormente accessibile è prima di tutto una responsabilità sociale».
«Questo accordo – ha commentato dal canto suo Roberto Vitali – ci riempie di orgoglio e vedrà tutto l’impegno mio personale e del nostro staff, per portare San Marino a fare quel salto di qualità che lo renderà, in pochi anni, punto di riferimento mondiale per il turismo accessibile. Quella del Titano, infatti, è la prima Repubblica che ha scelto di investire sull’ospitalità accessibile, con V4A®, e ha al suo fianco tutte le imprese e gli imprenditori del mondo del turismo, senza i quali questa avventura non sarebbe possibile. Grazie, dunque, all’impegno del Consorzio San Marino 2000, del suo presidente Stefano Raggi e soprattutto del direttore Mahena Abbati, che ha fortemente creduto nel Progetto San Marino per Tutti». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@villageforall.net.

Stampa questo articolo