Special Olympics 2015: Presidenti Onorari assai autorevoli

Nel 2015, infatti, saranno il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e la first lady Michelle i Presidenti Onorari dei Giochi Mondiali Estivi di Special Olympics, il movimento internazionale dello sport per persone con disabilità intellettiva, evento in programma a Los Angeles, cui prenderanno parte ben 7.000 atleti con e senza disabilità intellettiva, provenienti da 170 Paesi del mondo

Barack e Michelle Obama

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e la first lady Michelle saranno i Presidenti Onorari dei Giochi Mondiali Estivi di Special Olympics nel 2015 a Los Angeles

Il Sindaco di Los Angeles ha annunciato nelle scorse settimane che il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e la first lady Michelle saranno Presidenti Onorari dei prossimi Giochi Mondiali Estivi di Special Olympics, il movimento internazionale dello sport per persone con disabilità intellettiva, evento che si terrà nella metropoli californiana dal 25 luglio al 6 agosto 2015.
«Si tratta – come commentano i responsabili di Special Olympics Italia – di un grande riconoscimento, a livello globale, per il nostro movimento e per tutti quelli che quotidianamente si impegnano per la costruzione di un mondo migliore senza pregiudizi e dove le differenze vengono considerate una risorsa per la società».

I Giochi Mondiali Estivi di Special Olympics saranno un evento speciale i cui protagonisti assoluti saranno 7.000 atleti con e senza disabilità intellettiva, provenienti da 170 Paesi del mondo, insieme a 3.000 coach, accompagnati dai 30.000 volontari che lavoreranno alla migliore riuscita dell’evento. In altre parole, la più grande manifestazione del 2015 dedicata alle persone con disabilità intellettiva e anche la più grande ospitata a Los Angeles, sin dalle Olimpiadi del 1984.
E anche l’Italia sarà presente in forze, con una delegazione di 200 persone tra atleti e tecnici, rispetto alla quale Special Olympics Italia sta per lanciare la campagna di raccolta fondi denominata Adotta un Campione, per coprire i costi della trasferta della squadra azzurra. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: redazione@specialolympics.it.

Stampa questo articolo