L’accessibilità universale ai beni culturali

Ancora pochi giorni – esattamente fino al 9 settembre – prima della chiusura delle iscrizioni all’interessante corso nazionale proposto dall’Associazione abruzzese Diritti Diretti, in collaborazione con le Università di Siena e di Chieti-Pescara, per promuovere la cultura dell’accessibilità, ai fini di una fruizione agevole e sicura dei beni culturali e delle varie aree del territorio

Persona in carrozzina in visita in un museo

Una persona in carrozzina in visita in un museo

C’è ancora qualche giorno utile (esattamente fino al 9 settembre, per riuscire a soddisfare le numerose richieste pervenute, dopo che inizialmente la data fissata era stata quella del 30 agosto), per iscriversi al corso nazionale denominato Beni Culturali per tutti: Accessibilità universale, ampiamente presentato qualche tempo fa dal nostro giornale, iniziativa in programma dal prossimo mese di settembre, fino al marzo del 2014, con l’obiettivo di promuovere e sviluppare la cultura dell’accessibilità, intesa come possibilità di superamento degli ostacoli architettonici, ambientali e culturali, per una fruizione agevole e sicura dei beni culturali e delle varie aree del territorio.
A promuovere il corso – lo ricordiamo – è stata – in collaborazione con il Laboratorio Accessibilità Universale dell’Università di Siena e con il Museo Universitario dell’Università D’Annunzio di Chieti-Pescara -, l’Associazione abruzzese Diritti Diretti, da tempo impegnata in questo àmbito, che in questi giorni ha anche reso noto l’elenco degli autorevoli professionisti che terranno le lezioni.
Si tratta esattamente di Dino Angelaccio, direttore del Laboratorio Accessibilità Universale dell’Università di Siena, di Gabriella Cetorelli Schivo, responsabile del Servizio Progetti Speciali presso la Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, di Fabio Iemmi, artista che ha realizzato ambientazioni tattili e olfattive, oltre ad avere collaborato alla costituzione del Laboratorio dell’Accessibilità Universale di Buonconvento, presso Siena, di Simona Petaccia, giornalista e presidente dell’Associazione Diritti Diretti e di Dario Scarpati, coordinatore della Commissione Tematica Accessibilità Museale della sede italiana dell’ICOM (International Council of Museums). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@dirittidiretti.it.

Stampa questo articolo