Il volontariato che cambia l’Italia

Questo il titolo della due giorni organizzata per il 30 e il 31 agosto, nei pressi di Lucca, dal Centro Nazionale per il Volontariato (CNV), per intavolare una serie di dibattiti e svolgere un lavoro utile ad approfondire il ruolo del volontariato nello scenario economico e sociale dell’Italia, fornendo gli strumenti necessari a comunicare meglio i valori e gli obiettivi dell’azione volontaria

Giangiacomo Schiavi

Giangiacomo Schiavi, vicedirettore del «Corriere della Sera», parteciperà alla due giorni organizzata dal Centro Nazionale per il Volontariato

Si chiamerà Il volontariato che cambia l’Italia il workshop formativo organizzato nei pressi di Lucca, per venerdì 30 e sabato 31 agosto, dal CNV (Centro Nazionale per il Volontariato), esattamente al Convento di San Cerbone, sulle colline della Lucchesia, a pochi chilometri dal centro della città. Una giornata e mezzo di dibattiti e lavoro comune, per approfondire il ruolo del volontariato nello scenario economico e sociale dell’Italia e per fornire strumenti utili a comunicare meglio i valori e gli obiettivi dell’azione volontaria. In tal senso, il CNV intende destinare questo momento formativo – aperto a tutti -, in particolare ai giovani responsabili e ai comunicatori delle associazioni.

La due giorni prevede nella mattinata di venerdì 30 la sessione intitolata Il volontariato nel paese disuguale – Come il volontariato italiano può ridurre le diseguaglianze economiche e sociali, cui interverranno il presidente del CNV e parlamentare Edoardo Patriarca e Carla Colicelli del Censis. Successivamente, nel pomeriggio, è in programma un incontro con Riccardo Bonacina, direttore editoriale della testata «Vita», che dialogherà con i presenti sul tema Una questione di qualità, impariamo a comunicare meglio.
Seguiranno tre workshop, all’insegna di un lavoro che coinvolgerà tutti, su altrettanti temi legati alla comunicazione. Il primo sarà dedicato al cosiddetto storytelling (“Le storie che cambiano l’Italia) e coordinato da Giulio Sensi, direttore di «Volontariato Oggi»; il secondo, invece, ruoterà sulla costruzione di una campagna online e il “facilitatore” sarà il direttore di «VolontariatOggi.info» Gianluca Testa; nel terzo workshop, infine, si parlerà di come raccontare tramite le immagini e la fotografia e sarà tenuto da Andrea Cardoni e dallo staff di «Shoot4Change».
Nella mattinata di sabato 31, quindi, dopo la condivisione del lavoro prodotto nei workshop, si andrà al “gran finale”, centrato sull’incontro del volontariato con il «Corriere della Sera», rappresentato da Giangiacomo Schiavi (vicedirettore) e da Luca Mattiucci, introdotti da Gaia Peruzzi, ricercatrice in Sociologia dei Processi Culturali e della Comunicazione dell’Università La Sapienza di Roma. Qui, oltre a diffondersi sul lavoro del quotidiano di Via Solferino sui temi sociali, gli autorevoli ospiti si sofferemeranno poi su come sia possibile, anche nei mezzi di informazione generalisti, costruire canali di collaborazione con il mondo delle “buone notizie”. (Ufficio Stampa CNV)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@centrovolontariato.net.

Stampa questo articolo