Le parole e la musica di Esagramma

Un altro prestigioso appuntamento è imminente per Esagramma, il Centro di clinica, ricerca e formazione per il disagio psichico e mentale, le cui attività ruotano sulle potenzialità della musica e per la sua nota Orchestra Sinfonica: il 14 settembre a Milano, infatti, sono previsti un convegno e un concerto, nell’àmbito del Festival Internazionale “MITO Settembre Musica 2013”

Orchestra Sinfonica Esagramma

Una recente formazione dell’Orchestra Sinfonica Esagramma

Per conoscere – o per riascoltare – l’Orchestra Sinfonica Esagramma e per capire da dove nascono i grandi risultati del suo lavoro, il prossimo appuntamento è per sabato 14 settembre a Milano (Teatro Franco Parenti), in un incontro che si svolgerà nell’àmbito del Festival Internazionale MITO Settembre Musica 2013, in corso di svolgimento tra Milano e Torino.
Innanzitutto le parole, con il convegno (ore 15) dal titolo Musica e cervello – Oltre la musicoterapia: curare il disagio, che farà conoscere l’àmbito teorico da cui Esagramma prende le mosse. E poi, naturalmente, la musica, con un grande concerto (ore 18) dell’Orchestra Sinfonica Esagramma, composta, per l’occasione, sia da piccoli musicisti che da musicisti più esperti, oltre che da professionisti.
Da segnalare che a quest’ultimo evento – durante il quale saranno eseguiti, tra gli altri, brani di Grieg, Mahler, Dvořák e Beethoven – parteciperà anche il prestigioso Coro di Voci Bianche Clairière del Conservatorio della Svizzera Italiana.

Esagramma – di cui il nostro giornale si occupa sempre ben volentieri – è il Centro di clinica, ricerca e formazione per il disagio psichico e mentale – nato a Milano, ma oggi con ben dieci “Centri Satellite”, totalmente autonomi, che operano seguendo le medesime metodologie – che ha posto al centro delle proprie attività le potenzialità della musica.
I suoi itinerari terapeutici e formativi sono unici in Europa e proprio per questo arrivano numerosi inviti a portare la propria metodologia nei più diversi àmbiti internazionali, dai convegni “targati” ONU e Unesco, ai vari Festival Internazionali, ad esempio in Germania, Ungheria e Austria. Recentemente, inoltre, Esagramma è stato invitato anche negli Stati Uniti, dalla Georgetown University di Washington, per illustrare la propria metodologia mediante un workshop partecipato da studenti e docenti e un concerto pubblico della sua orchestra [se ne legga anche in questo giornale, N.d.R.].
Per quanto riguarda infine l’Orchestra Sinfonica, composta da musicisti professionisti e da allievi dei percorsi di Esagramma, essa si è resa protagonista di oltre cento concerti in ambito nazionale e internazionale, alcuni dei quali ripresi in mondovisione. (G.C.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Giulia Cordaro (coordinamento2@esagramma.net).

Stampa questo articolo