La disabilità incontra le arti di strada

Accadrà il 17 settembre a Torino, nell’àmbito del dodicesimo Festival Internazionale del Teatro di Strada, con l’evento denominato “DiSabilità DiStrada. Quando il mondo della disabilità incontra le arti di strada”, che prevede in mattinata una tavola rotonda e nel pomeriggio attività aperte a tutti, quando numerose persone con disabilità potranno misurarsi tra l’altro in laboratori di bolle di sapone giganti, circo e giocoleria.

Ibrahim Tarek "Drago"

Un’esibizione da “mangiatore di fuoco” di Ibrahim Tarek “Drago”, clown e giocoliere in carrozzina, da noi intervistato qualche tempo fa e che sarà uno dei partecipanti alla tavola rotonda di Torino del 17 settembre

Sarà tutta dedicata alla disabilità la giornata di martedì 17 settembre, all’interno del dodicesimo Festival Internazionale del Teatro di Strada di Torino, in corso di svolgimento fino al 29 settembre.
Nell’àmbito infatti dell’evento intitolato DiSabilità DiStrada. Quando il mondo della disabilità incontra le arti di strada (Cecchi Point, Via Cecchi, 17), è prevista in mattinata (ore 10.30) una tavola rotonda, dove artisti, operatori e persone con disabilità scambieranno esperienze vissute, laboratori, relazioni e si confronteranno su potenziali sviluppi futuri.
Vi interverranno Monica Lo Cascio, direttore delle Politiche Sociali del Comune di Torino; Dario Cucco, referente del GAT (Gruppo Artistico Tecnico) dell’Area Disabili, sempre nel Comune di Torino; Bruno Furnari, direttore artistico del Festival del Teatro di Strada; Renzo Lovisolo, artista, maestro di bolle; Vito Garofalo, attore e artista di strada; Tarek Drago, artista di strada, clown e giocoliere; Alessio Tagliento e Giuditta Cambieri, rispettivamente autore e referente del format di Zelig – Diversamente Comici; Vincenzo Langella, presidente dell’Associazione Volonwrite.
Nel pomeriggio, poi, la giornata proseguirà con attività aperte a tutti, che vedranno persone con disabilità e operatori sperimentarsi nei laboratori di bolle di sapone giganti, circo e giocoleria.
Da segnalare infine anche la mostra fotografica di Arianna Sterpone, intitolata Le parole non sono poi così importanti. (S.B.)

Ringraziamo per la segnalazione l’Ufficio Stampa della CPD (Consulta per le Persone in Difficoltà) di Torino.

Il programma completo della giornata è disponibile nel sito dell’Associazione Europea Just for Joy. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@justforjoy.it.

Stampa questo articolo