Promozione dello sport e delle nuove tecnologie

Avvicinare allo sport soprattutto i giovani con disabilità e incentivarne la pratica sportiva, attraverso l’utilizzo delle più avanzate tecnologie: su queste linee proseguirà il 28 settembre a Bologna il tour promozionale denominato “Insieme nello sport”, voluto dall’atleta paralimpica Giusy Versace, con la sua Associazione Disabili No Limits, e inaugurato con successo a Milano nelle scorse settimane

"Insieme nello sport", Milano, 15 settembre 2013

Si è giocato a calcio balilla – e lo si farà anche il 28 settembre a Bologna – durante la prima tappa di “Insieme nello sport”, il 15 settembre scorso a Milano

Dopo il successo della tappa inaugurale di Milano – di cui abbiamo già ampiamente riferito – tornerà sabato 28 settembre a Bologna (Piazza Galvani, ore 10-16), il tour promozionale Insieme nello sport, voluto dalla nota atleta con disabilità Giusy Versace, insieme alla sua Associazione Disabili No Limits, per integrare lo sport delle persone con disabilità con quello tradizionale, consentendo al tempo stesso la sperimentazione della più avanzata tecnologia sportiva.
L’iniziativa costituisce infatti l’occasione per testare le ultime generazioni di protesi e ausili sportivi della Össur, marchio leader mondiale in questo settore. In particolare, a Bologna l’azienda islandese allestirà una piccola officina mobile attrezzata con il meglio delle protesi moderne (cuffie in silicone, ginocchi protesici e piedi flex in carbonio), che potranno essere provate grazie alla consulenza e alla supervisione di tecnici ortopedici specializzati.

Per quanto poi riguarda le varie attività sulle quali sarà centrata la giornata, oltre a provare a correre assieme a Versace, si potrà giocare a basket in carrozzina, al calcio balilla con speciali biliardini per persone con disabilità e a girare in handbike. Ospiti speciali, poi, le campionesse del nuoto Ilaria Bianchi e Arianna Barbieri.
L’organizzazione sarà curata in collaborazione con il CIP (Comitato Italiano Paralimpico), il CSI (Centro Sportivo Italiano), la Federazione Paralimpica Italiana di Calcio Balilla, la Federazione Italiana di Pallacanestro in Carrozzina e ci si avvarrà del patrocinio del Comune e della Provincia di Bologna, della Regione Emilia Romagna e del Ministero di Istruzione, Università e Ricerca.

Il tour – sempre con il supporto di Sky – proseguirà poi il 12 ottobre a Lecce (Piazzetta Gaetano Quarta Porta Rudiae) e il 19 ottobre a Catania (Piazza Università), per concludersi il 26 ottobre a Roma (Villa Pamphili).
Al termine delle cinque tappe e dopo attente valutazioni, verranno individuati quattro giovani con disabilità cui destinare protesi e sedie a ruote sportive. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Manuela Merlo (manuela.merlo@gmicomunicazione.it).

Stampa questo articolo