Vent’anni a fianco delle persone con sclerodermia

È un compleanno importante, il ventesimo per il GILS, il Gruppo Italiano per la Lotta alla Sclerodermia, impegnato contro questa patologia cronica, autoimmune, invalidante e multiorgano, che colpisce in prevalenza le donne e che è nota anche come sclerosi sistemica. Un compleanno che darà ancor più valore alla “XIX Giornata del Ciclamino” del 29 settembre, evento voluto soprattutto per sostenere la ricerca

Mara Maionchi per GILS

La nota produttricediscografica e personaggio televisivo Mara Maionchi, testimonial “storico” del GILS

Vent’anni di battaglie e di grandi successi, vent’anni di sostegno per gli ammalati e di ricerca, vent’anni di impegno da parte di tutti i volontari: è questa, in poche frasi, la storia del GILS (Gruppo Italiano per la Lotta alla Sclerodermia), la cui XIX Giornata del Ciclamino, di domenica 29 settembre, assumerà quindi, in questa occasione, un ulteriore valore, in coincidenza con l’importante compleanno dell’organizzazione.
Saranno esattamente cento le piazze italiane che vedranno le persone del GILS offrire i ciclamini, ovvero i “fiori che resistono al freddo”, simbolo dell’Associazione, per sostenere la ricerca scientifica.

«La nostra Associazione – dichiara Carla Garbagnati Crosti , presidente del GILS – da anni sostiene la ricerca e i giovani ricercatori. Durante un convegno nazionale del marzo scorso, ad esempio, abbiamo deliberato un bando pubblico da 120.000 euro per il progetto denominato La diagnosi precoce della sclerodermia. Genetica, ambiente, studio del microcircolo e del danno d’organo iniziale. Per questo importante obiettivo dobbiamo impegnarci tutti e anche il più piccolo sforzo può essere fondamentale, perché insieme possiamo fare la differenza!».

L’evento del 29 settembre avrà quindi come scopo principale quello di sensibilizzare e far conoscere la sclerodermia (nota anche come sclerosi sistemica), patologia cronica, autoimmune, invalidante e multi organo, che colpisce in prevalenza le donne.
La possibilità di diagnosticare la malattia in fase precoce è l’elemento che sicuramente ha cambiato l’aspettativa e la qualità della vita dei pazienti e anche per questo gli ospedali che hanno aderito al Progetto Ospedali aperti del GILS effettueranno controlli gratuiti, in tutta Italia, dalle 9 alle 12 della Giornata. (V.R.)

Per conoscere quali piazze offriranno i ciclamini e gli ospedali che aderiranno al progetto del GILS Ospedali aperti, si può visitare il sito dell’Associazione. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Valentina Rizzotti (vrizzotti@studiotm.org).

Stampa questo articolo