Autismi: dal bambino al giovane adulto

Questo il titolo del convegno promosso per il 3 ottobre a Roma dalla Cooperativa Sociale Tutti giù per terra, nato dall’esigenza di diffondere la conoscenza dei modelli d’intervento efficaci che accompagnano il bambino e il ragazzo con autismi verso l’autonomia, con l’obiettivo costante di migliorare la qualità della vita sua e delle persone coinvolte nella sua vita

Ragazzo con dei cubi colorati davanti, che compongono la parola "Autism"L’esigenza di diffondere la conoscenza dei modelli d’intervento efficaci che accompagnano il bambino/ragazzo con autismi verso l’autonomia, con l’obiettivo costante di migliorare la qualità della vita sua e delle persone coinvolte nella sua vita: nasce da questo l’idea del convegno denominato Autismi: dal bambino al giovane adulto, organizzato dalla Cooperativa Sociale Tutti giù per terra e in programma per giovedì 3 ottobre a Roma (Sala Consiliare del I Municipio, Via della Greca, 5 (ore 8.45-18).

All’appuntamento – realizzato in partnership con la Fondazione Vodafone Italia e la Cooperativa MirJac (Autism Accademy), in collaborazione con l’équipe della Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma e con il neuropsichiatra infantile Michele Zappella – interverranno vari esperti a livello nazionale e internazionale, dal già citato Michele Zappella, che parlerà della difficoltà dell’integrazione anche in àmbito scolastico, a Stefano Vicari e Giovanni Valeri dell’Ospedale Bambino Gesù, che si soffermeranno sull’importanza della valutazione dell’efficacia dell’intervento e dell’approccio convalidato scientificamente e di tipo intensivo, fino a Ronald Larsen, proveniente dalla North Carolina (Stati Uniti), che illustrerà i risultati dell’Approccio TEACCH (Treatment and Education of Autistic and Related Communication Handicapped Children) e dell’uso delle Shoesbox Tasks, metodo educativo per bambini e ragazzi autistici anche a basso funzionamento.
E ancora, Fabiana Sonnino, presidente di Tutti giù per terra, parlerà soprattutto dei progetti di maggior rilievo in corso da parte della propria Cooperativa e della Cooperativa MirJac, come ad esempio La Collina Storta e LAccademia per gli Autismi, in fase di realizzazione anche qui con il contributo della Fondazione Vodafone Italia, o SoS Autismi, iniziativa in fase di svolgimento, con il sostegno di Unicredit Non Profit.
Troverà infine ampio spazio durante la giornata anche la descrizione delle attività previste dal cosiddetto Community Network Approach, modello realizzato da Tutti giù per terra, all’insegna dell’integrazione di diversi modelli e approcci di intervento, nei vari àmbiti dedicati all’età di transizione dal bambino al giovane adulto.

Da ricordare infine che il convegno si avvarrà del patrocinio della Presidenza della Regione Lazio e di quello dell’Assessorato al Sostegno Sociale e alla Sussidiarietà del Comune di Roma. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: convegno@tuttigiuperterra.org.

Stampa questo articolo