Quanti temi fondamentali a ReaTech Italia!

Sicurezza stradale, situazioni di emergenza e disabilità, cooperazione internazionale, malnutrizione, domotica, sanità e presa in carico delle persone con disabilità: sono temi quanto mai importanti, quelli su cui verteranno i principali convegni e incontri dell’11 ottobre, seconda giornata di “ReaTech Italia”, la rassegna milanese interamente dedicata alle persone con disabilità e con esigenze speciali

Franco Bomprezzi

A condurre numerosi appuntamenti in programma a “ReaTech Italia 2013”, vi è anche il direttore responsabile di «Superando.it» Franco Bomprezzi

Sicurezza stradale, situazioni di emergenza e disabilità, cooperazione internazionale, malnutrizione, domotica, sanità e presa in carico delle persone con disabilità: sono temi quanto mai importanti, quelli su cui verteranno i principali convegni e incontri di venerdì 11 ottobre, seconda giornata di ReaTech Italia, la rassegna milanese interamente dedicata alle persone con disabilità e con esigenze speciali, in corso di svolgimento a Fieramilanocity. Vediamo dunque di cosa si tratta in rapida successione.

Il convegno intitolato Ritrovarsi improvvisamente disabili. Il problema della sicurezza stradale come emergenza sociale (Sala Brown 3, ore 9.45) metterà a confronto i maggiori esperti internazionali in tema di sicurezza stradale e di traumi correlati, con un momento di coinvolgimento interattivo rivolto alle scuole.
L’incontro – patrocinato dalla SICUT (Società Italiana di Chirurgia d’Urgenza e del Trauma), dall’ESTES (European Society for Trauma and Emergency Surgery), dalla Regione Lombardia, dal Politecnico e dal Comune di Milano e dalla IATSIC (International Association for Trauma Surgery and Intensive Care) – sarà moderato da Nico Cereghini, giornalista, ex pilota motociclistico, opinionista e autore di libri sulla sicurezza stradale, da Federico Cheli del Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano (Gruppo di Ricerca sulla Dinamica dei Veicoli) e da Mauro Zago, chirurgo del Policlinico San Pietro di Bergamo, membro del Direttivo dell’ESTES e della SICUT.

Sarà invece patrocinato dall’AIMC (Associazione Italiana Medicina e Catastrofi) e moderato da Cristiano Cozzi, emergency manager del Direttivo AIMC e Susanna Balducci della Protezione Civile delle Marche, docente di Gestione dell’Emergenza all’Università Politecnica delle Marche, il workshop denominato La disabilità e l’emergenza (Sala Amber 3, ore 10), che attraverso un confronto con i principali attori della protezione civile, affronterà appunto il tema delle emergenze, prendendo in considerazione i problemi, i bisogni speciali e i punti di vista delle persone con disabilità.

E ancora, il workshop Cooperazioni umanitarie internazionali (Sala Amber 2, ore 10.30), condotto da Giangi Milesi, presidente del CESVI (Cooperazione e Sviluppo), approfondirà le varie tematiche legate alla disabilità nei Paesi in via di sviluppo, questioni che assumono caratteristiche e dimensioni di particolare gravità, per la mancanza di risorse economiche, organizzative e socio-sanitarie, nonché per lo stato di guerra e le tensioni politico militari nei quali spesso si trovano tali Paesi.
Parteciperanno all’incontro esperti, militari, medici e operatori del Terzo Settore che hanno gestito interventi di cooperazione internazionale rivolti a disabili.

Ricordato poi il convegno Domotica e disabilità. Quando la tecnologia ci aiuta a vivere meglio (Sala Amber, 3, ore 15), proposto dallo Studio GDZ di Milano, con il coordinamento scientifico di Massimiliano Malavasi e Giovanni Del Zanna, del quale ci siamo già occupati in altra parte del nostro giornale, su tutt’altro versante è in programma il workshop Malnutrizione e disabilità (Sala Amber 4, ore 14.30), ove si approfondirà la questione delle disabilità come risultato appunto di una cattiva alimentazione, tramite le testimonianze di primari rappresentanti della comunità medico scientifica italiana e internazionale.
Il moderatore sarà Michele Carruba del Centro per lo Studio e la Ricerca sull’Obesità, del Dipartimento di Medicina Biotecnologica e Translazionale dell’Università di Milano.

Ancora in ambito di sanità, va segnalato poi il workshop Sanità integrativa e previdenza complementare: scenari e prospettive per disabilità e non autosufficienza. Il ruolo di Fondi e Assicurazioni (Sala Amber 2, ore 15), occasione di dibattito e confronto tra esperti e rappresentanti del mondo della Sanità e della Previdenza sullo stato attuale e sulle prospettive di sviluppo dei fondi sanitari e previdenziali in riferimento alle tutele e agli strumenti previsti in caso di disabilità e non autosufficienza.
A moderare i lavori sarà Marco Lo Conte, giornalista del «Sole 24 Ore».

E infine l’incontro sul tema Patient Management: la presa in carico del paziente disabile (Sala Amber 5, ore 15), preziosa opportunità di riflessione sugli attuali modelli di assistenza socio-sanitaria, da rendere compatibili con le nuove necessità in termini di prestazioni e appropriatezza, alla luce anche del progressivo invecchiamento della popolazione, con il conseguente aumento dei malati non autosufficienti e cronici.
A moderare il workshop sarà Nicola Miglino, direttore editoriale di «Dica 33», «Doctor 33» e «Farmacista 33», mentre la sezione denominata Case study e buone pratiche nella presa in carico del paziente non autosufficiente sarà coordinata dal direttore responsabile del nostro giornale Franco Bomprezzi. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Barbara Orrico (borrico@dagcom.com).

Stampa questo articolo