La tappa di Lecce del tour “Insieme nello sport”

Avvicinare allo sport soprattutto i giovani con disabilità e incentivarne la pratica sportiva, attraverso l’utilizzo delle più avanzate tecnologie: arriva al Sud, ed esattamente a Lecce, il 12 ottobre, il tour promozionale denominato “Insieme nello sport”, voluto dall’atleta paralimpica Giusy Versace, con la sua Associazione Disabili No Limits, che già tanto successo ha ottenuto a Milano e a Bologna

"Insieme nello sport", Milano, 14 settembre 2013

Un’immagine dedicata al basket in carrozzina della tappa di Milano del tour “Insieme nello sport”

Dopo il successo delle prime due tappe a Milano e a Bologna – di cui abbiamo già ampiamente riferito – si sposta al Sud d’Italia il tour promozionale Insieme nello sport, voluto dalla nota atleta con disabilità Giusy Versace, insieme alla sua Associazione Disabili No Limits, per integrare lo sport delle persone con disabilità con quello tradizionale, consentendo al tempo stesso la sperimentazione della più avanzata tecnologia sportiva.
Sabato 12 ottobre, infatti, si farà tappa in Salento, ed esattamente sul Piazzale di Porta Rudiae a Lecce, con l’obiettivo di avvicinare allo sport tanti giovani con disabilità.
Porta Rudiae a Lecce si trasformerà quindi (ore 10-16) in una vera “cittadella dello sport disabile” dove sarà possibile correre con protesi in carbonio al fianco di Versace, giocare a basket in carrozzina, a calcio balilla con speciali biliardini, a tennis tavolo oppure pedalare con le mani sull’handbike.
Inoltre, l’iniziativa – che potrà contare anche su ospiti quali la campionessa italiana di handbike Grazia Turco, la squadra del CSI (Centro Sportivo Italiano) di tennis tavolo Utopia Sport e un gruppo di giovani che giocheranno a basket in carrozzina – sarà anche l’occasione per conoscere le ultime generazioni di protesi e ausili sportivi (ginocchi protesici e piedi flex in carbonio), grazie alla collaborazione dell’Officina Ortopedica Colella di Lecce.

«L’idea di questo tour promozionale – ricorda Giusy Versace – nasce dal mio forte desiderio di incentivare i giovani disabili a fare sport, facendo conoscere loro e provare protesi e ausili sportivi, grazie alla collaborazione con Sky, televisione molto attenta al sociale e con Össur, marchio leader mondiale nel campo della tecnologia protesica. Stiamo quindi girando l’Italia per far provare e conoscere la tecnologia che si è sviluppata negli ultimi anni, con l’aiuto di tecnici qualificati e delle officine ortopediche locali. In ogni piazza allestiamo un breve rettilineo d’atletica, per far provare le protesi da corsa, un canestro da basket per far giocare le persone con disabilità a basket in carrozzina, un biliardino per disabili e facciamo provare l’handbike. Al termine del nostro tour e dopo attente valutazioni, verranno individuati quattro giovani con disabilità cui destinare protesi e sedie a ruote sportive, utili a introdurli nel mondo dello sport».

Organizzata, come detto, dall’Associazione Disabili No Limits, in collaborazione con il CIP (Comitato Italiano Paralimpico), il CSI, la Federazione Paralimpica Italiana di Calcio Balilla e la Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina, la tappa pugliese del tour sarà patrocinata dal Comune di Lecce, dalla Regione Puglia, dalla candidatura di Lecce Capitale Europea della Cultura 2019 e dal Ministero di Istruzione, Università e Ricerca ed è organizzata.
Le tappe successive saranno poi quelle del 19 ottobre a Catania (Piazza Università) e del 26 ottobre a Roma (Villa Pamphili). (M.M.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Manuela Merlo (manuela.merlo@gmicomunicazione.it).

Stampa questo articolo