Persone con fragilità e amministrazione di sostegno

Si articolerà su alcuni incontri successivi, a partire dal 18 ottobre, il corso di formazione denominato “Persone con fragilità e amministrazione di sostegno. Un percorso di collaborazione e di incontro tra volontariato territorio e istituzioni”, promosso dalla Rete AdS di Pavia, una delle quindici attive in Lombardia nell’àmbito del progetto regionale AdS (Amministratore di Sostegno – l’attenzione alla persona)

Uomo spinge una persona in carrozzinaSono ben quindici le reti locali impegnate nell’àmbito del progetto regionale lombardo AdS (Amministratore di Sostegno – l’attenzione alla persona), voluto nel 2009 dalla Fondazione Cariplo, dal Coordinamento dei Centri di Servizio per il Volontariato e dal Comitato di Gestione del Fondo Speciale Regionale per il Volontariato, in partnership con la LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità), con l’Associazione Oltre noi… la vita e con la Regione, per sostenere la diffusione e il consolidamento dell’amministrazione di sostegno, istituto introdotto dalla Legge 6/04, che con la sua flessibilità ha segnato realmente una svolta, superando le assai più rigide forme dell’inabilitazione e dell’interdizione.

Tra quelle reti, è attiva da quattro anni anche quella di Pavia, che ora propone il corso di formazione denominato Persone con fragilità e amministrazione di sostegno. Un percorso di collaborazione e di incontro tra volontariato territorio e istituzioni, articolato su alcuni incontri successivi, presso lo Sportello AdS della città lombarda (Via Acerbi, 27, Quartiere Città Giardino).
Un’utile iniziativa di confronto e riflessione, tenendo conto anche dell’ormai imminente chiusura – nella Provincia pavese – dei Tribunali di Vigevano e Voghera, ciò che potrebbe comportare conseguenze anche dal punto di vista della tutela legale dei cittadini in situazione di fragilità.

Si comincerà dunque venerdì 18 ottobre (ore 15.30-17.30), con un incontro moderato da Catia Pietra e aperto dalla visione del cortometraggio americano del 2009 Il circo della farfalla, diretto da Joshua Weigel, seguito dall’intervento di Marco Bollani sull’Amministratore di sostegno e le novità introdotte dalle “Linee guida” 2013 di Regione Lombardia.
Si proseguirà quindi venerdì 25 ottobre (ore 15.30-17.30), con Giovanni Bernardini e Chiara Viola che si occuperanno del tema La necessità di una collaborazione istituzioni/associazioni e il Protocollo dell’ASL come strumento per la realizzazione di un vero Sistema territoriale di protezione giuridica. A moderare i lavori sarà Mariuccia Ghizzoni.
Si concluderà quindi venerdì 8 novembre, con un doppio appuntamento, vale a dire, in mattinata, il seminario di approfondimento intitolato La protezione giuridica come opportunità nel “gioco d’azzardo patologico” (ore 9.30-12.30) e, nel pomeriggio (ore 15.30-17.30), la relazione di Alessandra Agostino ed Elisabetta Carini sul Ruolo degli Sportelli AdS e delle Associazioni nei confronti dei cittadini, del territorio e del Tribunale, con il coordinamento di Patrizia Patuzzi. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Sportello AdS Pavia, presso Rete AdS-Pavia e Comitato di Coordinamento Pavese per i Problemi dell’Handicap (coordpvhandy@yahoo.it).

Stampa questo articolo