Dalla parte dei bambini: sguardi al passato, scenari futuri

Sarà questo il tema del convegno in programma il 19 ottobre a Bosisio Parini (Lecco), per riflettere sulle prospettive e gli scenari del welfare sanitario, pensando in particolare ai bambini con disabilità, grazie al contributo di economisti e personalità di grande rilievo nazionale e internazionale. Con tale appuntamento proseguono i festeggiamenti per i cinquant’anni dell’IRCCS Medea-Associazione La Nostra Famiglia

primissimo piano di bimbo con disabilità intellettivaAbbiamo già ampiamente riferito, nelle scorse settimane, della Serata della ricerca, evento con cui l’IRCCS Medea-Associazione La Nostra Famiglia di Bosisio Parini (Lecco) ha aperto l’11 ottobre i festeggiamenti cinquant’anni di attività.
In tale occasione avevamo anche accennato a un successivo convegno, intitolato 50 anni dalla parte dei bambini. Sguardi al passato e scenari futuri, occasione per riflettere sulle prospettive e gli scenari del welfare sanitario. Ebbene, ora quell’incontro è imminente, essendo infatti in programma sabato 19 ottobre a Bosisio Parini (presso l’Associazione Nostra Famiglia, Via Don Luigi Monza, 20, ore 8.45-13.30).

«Da cinquant’anni – spiegano gli organizzatori – La Nostra Famiglia ha scelto di stare dalla parte dei bambini, per comprendere i loro bisogni, per supportare le famiglie e per sviluppare modalità di intervento che coniughino gli aspetti sanitari con quelli sociali ed educativi. E questo anche in un periodo di grave crisi economica e sociale, che ha messo in discussione il welfare italiano e europeo. Quali scenari sociali, dunque, quali modelli di welfare sanitario si aprono davanti a noi? Quale spazio per la ricerca indipendente? E quale attenzione ai carichi delle famiglie?».

Quesiti quanto mai importanti, sui quali si soffermeranno economisti e personalità di grande rilievo nazionale e internazionale, durante l’incontro del 19 ottobre, moderato dal giornalista del Sole 24 Ore Gianfranco Fabi. Saranno infatti presenti Stefano Zamagni, economista dell’Università di Bologna, che proporrà una lectio magistralis sull’economia civile, nuovo paradigma che vede la società civile organizzata come soggetto economico vero e proprio; Francesco Belletti, presidente del Forum Associazioni Familiari, che stimolerà la riflessione sui carichi familiari e sul ruolo della famiglia nei processi di cura; Mario Merialdi, coordinatore dell’Unità di Salute Materna e Perinatale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), che focalizzerà l’attenzione sulla tutela della gravidanza e sulla promozione del benessere dell’infanzia; Fabrizio Oleari, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, che porterà le sue riflessioni sulla tutela del bambino in una prospettiva di sanità pubblica; Raffaele Ciambrone, direttore dell’Ufficio per l’Integrazione degli Alunni con Disabilità del Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, che affronterà il tema dell’educazione inclusiva in un’epoca di nuove tecnologie.
A concludere la giornata, l’intervento di Mario Mantovani, assessore alla Salute della Regione Lombardia, che illustrerà le future indicazioni, rispetto alla famiglia, agli esperti e alle Istituzioni.

Da segnalare infine che al termine del convegno verranno anche premiati i tre migliori lavori di tesi degli studenti dei corsi di laurea presenti a Bosisio Parini (Logopedia; Educazione Professionale; Terapia della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva), ai quali verrà consegnato un premio messo a disposizione da Univerlecco. (C.T. e S.B.)

Il programma completo del convegno è disponibile nel sito dell’IRCCS Medea. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficio.stampa@bp.lnf.it (Cristina Trombetti).

Stampa questo articolo