Spazio Nautilus sempre molto attivo, anche nella nuova sede

Fornisce aiuto a persone con disturbi relazionali, riconducibili allo spettro autistico nella sua fascia alta (sindrome di Asperger), per favorirne il benessere e l’inclusione sociale, tramite un lavoro di accoglienza, aggregazione e ascolto, oltreché promuovendo attività formative: è l’Associazione Spazio Nautilus di Milano (Gruppo Asperger Lombardia), che dal 1° ottobre scorso ha cambiato sede

Logo dell'Associazione Spazio Nautilus di Milano

Il logo dell’Associazione Spazio Nautilus di Milano

Dal 1° ottobre scorso, si è trasferita in una nuova sede (da Via Tremelloni, 9 a Via Paruta, 38) l’Associazione Spazio Nautilus di Milano (Gruppo Asperger Lombardia), delle cui iniziative anche il nostro giornale ha già avuto modo di occuparsi spesso.

Nata alla fine del 2008, questa ONLUS intende fornire aiuto a persone con disturbi relazionali, riconducibili allo spettro autistico nella sua fascia alta (sindrome di Asperger), per favorirne il benessere e l’inclusione sociale, tramite un lavoro di accoglienza, aggregazione e ascolto, che consenta loro l’acquisizione di migliori capacità e abilità relazionali, anche con il supporto di figure professionali specializzate, offrendo al contempo occasioni, spazi e opportunità di arricchimento e di espressione culturale e artistica.
Da segnalare anche la promozione di attività formative – dirette agli stessi professionisti che operano nell’Associazione -, volte a far crescere le risorse e le competenze necessarie all’integrazione sociale e lavorativa.

«Le nostre iniziative di aggregazione – spiegano i responsabili di Spazio Nautilus – hanno lo scopo di offrire opportunità per sentirsi accolti e capiti, nonostante stili comunicativi diversi, per riconoscere se stessi negli altri, condividere senza timore le esperienze, imparare a sorridere dei problemi, rompere schemi rigidi, rafforzare l’autostima, allenare le abilità sociali e allacciare rapporti umani significativi. In una sola frase, per uscire dalla solitudine». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@spazionautilus.org.

Stampa questo articolo