“Eventi senza Frontiere”: un progetto che parte da Cuneo

Migliorare le possibilità di accesso e fruizione alle varie manifestazioni cuneesi da parte di persone con esigenze specifiche, diffondendo e consolidando tra i promotori e gli organizzatori di eventi una nuova cultura dell’accessibilità: è questo l’obiettivo di “Eventi senza Frontiere”, progetto nato nella Provincia di Cuneo, che sta per prendere il via, con alcuni incontri, il primo dei quali in programma il 28 novembre proprio a Cuneo

Cuneo, Palazzo Comunale

Il Palazzo Comunale di Cuneo, dove è in programma per il 28 novembre il primo incontro del Progetto “Eventi senza Frontiere”

Cosa significa “evento accessibile”? Può una sagra essere fruibile da una persona non vedente? Può un convegno essere “seguito” da una persona sorda? E può una mostra essere comoda per un anziano o un bambino?
Per rispondere a queste e molte altre domande, è nato da un’idea dell’ATL del Cuneese (Azienda Turistica Locale), della CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà) e dell’ISITT (Istituto Italiano per il Turismo per Tutti), il Progetto Eventi senza Frontiere, che si propone di migliorare le possibilità di accesso e fruizione ai vari eventi e manifestazioni cuneesi da parte di turisti con esigenze specifiche, diffondendo e consolidando tra i promotori e gli organizzatori di eventi una nuova cultura dell’accessibilità.

L’iniziativa – risultata vincente all’interno di un bando regionale piemontese per la diffusione della cultura di parità per tutti nel settore turistico – sta ora per prendere concretamente il via, con i cosiddetti Event Labs, ovvero tre giornate di incontro, condivisione e soprattutto confronto, con gli addetti del settore (organizzatori di eventi, Pro Loco, Associazioni Culturali e Sportive, Enti Pubblici, operatori turistici ecc.) e con tutti i cittadini interessati all’argomento, condotte da esperti e tecnici, che metteranno a disposizione dei partecipanti le proprie esperienze e conoscenze.

Si incomincerà dunque nel capoluogo di Provincia, giovedì 28 novembre (Sala d’Onore del Palazzo Comunale di Cuneo, Via Roma, 28, ore 14.30), replicando poi venerdì 6 dicembre a Mondovì (Sala Conferenze del Palazzo Comunale, Corso Statuto, 15, ore 14.30) e giovedì 12 dicembre a Fossano (Sala Brut e Bun, Piazza Dompé – Piazza del Foro Boario -, ore 14.30).
Il programma degli incontri prevede la presentazione di Eventi senza Frontiere, a cura di Daniela Salvestrin, vicedirettore dell’ATL del Cuneese, Giovanni Ferrero, direttore della CPD di Torino ed Eugenia Monzeglio, presidente dell’ISITT.
Successivamente Nadia Bravo della CPD si soffermerà sul tema Inclusione e pari opportunità nell’accesso agli eventi pubblici: riflessioni e princìpi, mentre Giovanna Varrone (CPD), Mario Poma (Gruppo di Azione Locale Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone), Abramo Bonisoli (Turin Marathon) e Valentina Borsella (Fondazione Carlo Molo di Torino), presenteranno alcuni specifici eventi, ovvero, rispettivamente, Mobility Day e 3 Dicembre-Tutti diversi… Tutti protagonisti; Una montagna per tutti; Maratona di Torino; Torino + Cultura Accessibile. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@turismabile.it, info@cuneoholiday.com.

Stampa questo articolo