Una grande esperienza, all’insegna della parità

È diventata una mostra videofotografica l’esperienza vissuta da sette giovani con sindrome di Down dell’Associazione AIPD, che tramite video e foto, avevano documentato, con abilità e accuratezza, la ricca realtà della Tenuta di Castelporziano, di proprietà della Presidenza della Repubblica. L’esposizione è stata inaugurata a Roma, nel Palazzo del Quirinale, alla presenza del presidente della Repubblica Napolitano

Locandina della mostra dell'AIPDÈ stata allestita a Roma, nel Palazzo del Quirinale, la mostra videofotografica intitolata Una grande esperienza, realizzata con il materiale prodotto nel corso dello stage svolto nella primavera scorsa da sette persone con sindrome di Down dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), presso la Tenuta Presidenziale di Castelporziano, iniziativa che anche il nostro giornale aveva a suo tempo ampiamente presentato.
Ad aprire l’esposizione – inaugurata in occasione della Giornata Internazionale della Disabilità e che rimarrà aperta fino al 30 gennaio prossimo – è stato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il quale – oltre ad intrattenersi a lungo con i giovani protagonisti dell’iniziativa e a guardare con attenzione le foto e il video di presentazione – ha lasciato scritte, sul quaderno delle impressioni, le seguenti parole: «Un augurio di cuore a questi ragazzi per la loro voglia di vivere».

All’incontro inaugurale erano presenti anche Mario Berardi e Anna Contardi, rispettivamente presidente e coordinatrice nazionale dell’AIPD, Giovanna Zincone, consulente del Presidente della Repubblica per i Problemi della Coesione Sociale e naturalmente i sette stagisti dell’AIPD insieme ai loro operatori.
«Bello il clima che si è creato tra coloro che lavorano nella Tenuta Presidenziale e i ragazzi – ha sottolineato Contardi -, un legame andato ben oltre le aspettative, per amicizia, accoglienza e condivisione. Questa mostra è una testimonianza di come sia possibile per tutti esercitare il proprio diritti di essere cittadini. I lavoratori della Tenuta di Castelporziano e le persone con sindrome di Down hanno infatti collaborato insieme per realizzare l’iniziativa, dimostrando come sia possibile vivere realmente una situazione di parità di diritti».

Nel dettaglio, va ricordato che i sette giovani coinvolti in questa prima esperienza “da reporter”, nell’àmbito del consolidato rapporto decennale con il Quirinale per percorsi di esperienze lavorative (stage nelle cucine, nei giardini e nella biblioteca), provengono dalle Sezioni AIPD di Caserta, Oristano e Potenza.
Nella mostra sono esposte le gallerie fotografiche da loro realizzate, tre videoracconti realizzati e montati dagli studenti, un tavolo multimediale con postazioni interattive che permettono ai visitatori di approfondire l’esperienza degli studenti stessi e un documentario che ripercorre le due settimane vissute dagli stagisti insieme al personale della Tenuta di Castelporziano. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampaaipd@gmail.com (Marta Rovagna).

Stampa questo articolo