Storie di Marilena e altri

Sarà un incontro interamente dedicato ai libri di Marilena Rubaltelli (“Non posso stare ferma” e “In una conchiglia”), psicologa e sessuologa, donna con disabilità, quello in programma per il 13 dicembre a Milano, durante il quale la stessa Autrice converserà, tra gli altri, con Franco Bomprezzi, Maria Teresa Mosconi e Laura Simeoni

Copertina di "In una conchiglia" di Marilena RubaltelliSarà un incontro interamente dedicato a Marilena Rubaltelli e ai suoi libri, quello in programma per venerdì 13 dicembre a Milano (Centro Asteria, Piazza Carrara, 17/1, ore 17), intitolato Passato – presente – futuro. Storie di Marilena e altri. Arcipelago della disabilità, durante il quale, dopo i saluti di suor Elisabetta Stocchi, coordinatrice del Centro ospitante e l’introduzione della ricercatrice Martina Gerosa, la stessa Rubaltelli converserà con Franco Bomprezzi, giornalista, direttore responsabile del nostro giornale «Superando.it», Maria Teresa Mosconi, già insegnante, scrittrice e responsabile del Gruppo d’Arte – Poesia e Prosa “I Mille Volti” – Abili e Disabili di Milano e Laura Simeoni dell’Associazione Abili nell’apprendere. Interverrà anche Paola Magi delle Edizioni Archivio Dedalus.

Psicologa e sessuologa, donna con disabilità, Marilena Rubaltelli ha pubblicato nel 2005 Non posso stare ferma (Edizioni Messaggero), recentemente riedito da Edizioni Archivio Dedalus), opera in cui tratteggia un ironico e sorprendente sguardo sulla disabilità, ricostruendo la propria vita, “esplorata” dalla carrozzina su cui vive. «Uno straordinario antidoto – è stato scritto – alla “lamentosità” di tanti “normoabili” nei confronti della vita, un invito a riscoprire la bellezza dell’incontro umano e dello sguardo sull’altro».
Più recente, invece, è In una conchiglia (Edizioni Messaggero, 2013), altra narrazione in prima persona, in cui Rubaltelli si sofferma su tanti incontri, descrive gli oggetti che “la contengono”, che la fanno muovere e che le facilitano l’approccio con gli altri. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Maria Teresa Mosconi (mt.mosconi@libero.it).

Stampa questo articolo