Come arriverà questa volta la Befana a Bologna?

Lo si saprà il 18 dicembre, durante la conferenza stampa di presentazione della sedicesima edizione di una manifestazione ormai tradizionale a Bologna, ovvero la “Befana della Solidarietà”, in favore della Casa dei Risvegli Luca De Nigris, la struttura pubblica dell’Azienda USL di Bologna, voluta dall’Associazione degli Amici di Luca e dedicata alle persone con gravi cerebrolesioni, in stato vegetativo o con esiti di coma

Carla Astolfi nelle vesti della Befana

Da sempre l’attrice Carla Astolfi è la Befana della Casa dei Risvegli Luca De Nigris

Verrà presentata mercoledì 18 dicembre a Bologna, nel corso di una conferenza stampa in programma presso la sede di Carisbo (Sala dei Cento, Via Farini, 22, ore 11.45), la manifestazione denominata Come arriva la Befana? Solidarietà per la Casa dei Risvegli Luca De Nigris, sedicesima edizione di un evento ormai tradizionale nel capoluogo emiliano, che animerà i primi giorni del nuovo anno con una serie di iniziative in favore appunto della Casa dei Risvegli Luca De Nigris, l’innovativa struttura pubblica dell’Azienda USL di Bologna, voluta dall’Associazione degli Amici di Luca e dedicata alle persone con gravi cerebrolesioni, in stato vegetativo o con esiti di coma.

All’incontro interverranno Giuseppe Pallotta, direttore generale di Carisbo, Luca Rizzo Nervo, assessore alla Sanità del Comune di Bologna, Riccardo Carboni, vicepresidente del CNA di Bologna (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa), Marco Benni, direttore del Cotabo-Taxi Bologna, Maria Vaccari, presidente dell’Associazione degli Amici di Luca, Fulvio De Nigris, direttore del Centro Studi per la Ricerca sul Coma della stessa Associazione degli Amici di Luca e l’attrice Carla Astolfi, che da sempre interpreta la Befana della Casa dei Risvegli Luca De Nigris. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@amicidiluca.it.

Stampa questo articolo