Il secondo Premio Giornalistico sulle Malattie Rare

Potranno partecipare fino al 7 gennaio, alla seconda edizione del “Premio Giornalistico OMAR per le Malattie e i Tumori Rari”, tutti gli articoli e i servizi audio/video di quest’anno, concorrendo a questa meritoria iniziativa, voluta per promuovere presso gli organi d’informazione una migliore sensibilità sui diversi aspetti delle Malattie Rare e un approccio alla comunicazione in risonanza con le molteplici problematiche vissute dai pazienti

Mabel affetta da una rara malattia genetica, insieme alla madre

Mabel – qui insieme alla mamma – è una bimba americana affetta da una rara malattia genetica

Partner che si affiancano, nuove tematiche di premiazione, autorevoli giornalisti che entrano in giuria, un nuovo sito dedicato con modalità di iscrizione online: sono queste, e tutte sostanziose, le principali novità della seconda edizione del Premio Giornalistico OMAR per le Malattie e i Tumori Rari, iniziativa nata nel 2012 per promuovere presso gli organi d’informazione una migliore sensibilità sui diversi aspetti delle Malattie Rare e un approccio alla comunicazione in risonanza con le molteplici problematiche vissute dai pazienti.

Organizzato con cadenza annuale dalla testata giornalistica OMAR (Osservatorio Malattie Rare), insieme alla Fondazione Telethon a Orphanet Italia, a UNIAMO-FIMR (Federazione Italiana Malattie Rare) e al CNMR (Centro Nazionale Malattie Rare) dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità), il Premio – che si avvale anche del patrocinio di Eurordis, l’Alleanza Europea impegnata sulle Malattie Rare – prevede la partecipazione di articoli pubblicati e di servizi audio/video andati in onda tra il 1° gennaio e il 31 dicembre di quest’anno e il termine per concorrere è fissato per il 7 gennaio prossimo. (S.B)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti, oltre alla consultazione del sito internet dedicato, scrivere a:info@premiomalattierare.it.

Stampa questo articolo