Linee Guida per l’audiodescrizione

Sarà Blindsight Project – Associazione impegnata da anni a far sì che il cinema, la TV e lo spettacolo in genere siano realmente accessibili a tutti – a presentare il 16 febbraio a Roma questo prezioso strumento, disponibile poi gratuitamente anche in internet, per accelerare nel nostro Paese il percorso di abbattimento delle barriere sensoriali

Laura Raffaeli

Laura Raffaeli, presidente dell’Associazione Blindsight Project

È ormai da molti anni che – come abbiamo di volta in volta riferito anche nel nostro giornale – l’Associazione Blindsight Project lavora per far sì che il cinema, la TV e lo spettacolo in genere siano realmente accessibili a tutti, in particolare grazie all’audiodescrizione, che consente di abbattere le barriere sensoriali in favore delle persone con disabilità visiva.
Recentemente, poi, avevamo segnalato, proprio nel giorno in cui il film La grande bellezza si era aggiudicato il Golden Globe per il Miglior Film Straniero, la disponibilità dell’opera diretta da Paolo Sorrentino in modalità audiodescritta, sempre grazie all’impegno di Blindsight Project e alla fruizione assicurata dal Servizio MovieReading.

Proprio La grande bellezza sarà ora al centro di un evento in programma per domenica 16 febbraio a Roma (Opificio Telecom Italia, Via dei Magazzini Generali, 20/a, ore 16, ingresso libero e gratuito), quando cioè a fianco della proiezione audiodescritta del film, Blindsight Project presenterà le Linee Guida per l’Audiodescrizione, strumento utile appunto a favorire la corretta trascrizione e realizzazione di tale servizio.
«Le Linee Guida – spiega Laura Raffaeli, donna non vedente e presidente di Blindsight Project – nascono per accelerare il percorso di abbattimento delle barriere e di adeguamento dell’accessibilità, già presente da tempo nel resto dell’Europa e per cui l’Italia ha ratificato ormai da cinque anni la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Diabilità, che se ne occupa specificamente all’articolo 30 (Partecipazione alla vita culturale e ricreativa, agli svaghi ed allo sport)».

L’evento del 16 febbraio – organizzato con il sostegno del CESV (Centro Servizi per il Volontariato del Lazio) – sarà come detto aperto a tutti, ma particolarmente dedicato ai professionisti che operano nel settore, offrendo la più propizia delle occasioni per un ampio scambio di idee e informazioni, oltre alla possibilità di attingere a nozioni, regole e suggerimenti preziosi.
Da segnalare, infine, che dal 17 febbraio, le Linee Guida saranno disponibili gratuitamente nel sito di Blindsight Project. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@blindsight.eu.

Stampa questo articolo