Il Terzo Settore continuerà a dare il proprio contributo

«In quanto parte sociale – dichiara il portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore Pietro Barbieri, dopo le dimissioni del presidente del Consiglio Enrico Letta – siamo certi di essere in grado di portare un valido contributo a quello che sarà il nuovo Governo, sulle politiche sociali e di sviluppo, e diamo sin d’ora la nostra disponibilità a creare un confronto e un dialogo»

Enrico Letta

Il presidente del Consiglio Enrico Letta ha rassegnato le proprie dimissioni irrevocabili

«Nonostante alcune riserve, che abbiamo prontamente segnalato, il presidente del Consiglio dimissionario Enrico Letta ha comunque svolto un buon lavoro per il Paese in un contesto non semplice, marcando un’inversione di tendenza sulle politiche di welfare e di terzo settore e sui fondi destinati alle politiche sociali rispetto al passato. Di questo vogliamo rendergli atto».
Lo dichiara in una nota Pietro Barbieri, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, che manifesta anche le proprie «perplessità per le modalità con cui avviene questo cambio alla guida del Governo».

Rispetto poi a Matteo Renzi, il segretario del Partito Democratico che sarà presumibilmente il nuovo presidente del Consiglio, il Portavoce del Forum si augura «che sappia portare quello slancio necessario al Paese per fare passi avanti e affrontare le riforme di cui c’è urgenza, con la giusta autorevolezza. Sappiamo che non sarà semplice per Renzi, che avrà bisogno di lavorare con una maggioranza coesa per affrontare importanti sfide, ma abbiamo la speranza che possano aprirsi nuovi scenari e prospettive, per un cambiamento di rotta che ponga, in particolare, attenzione al nostro mondo e a una politica economica improntata a uno sviluppo sostenibile e al benessere dei cittadini».

«In quanto parte sociale – conclude Barbieri – siamo certi di essere in grado di portare un valido contributo al Governo sulle politiche sociali e di sviluppo e diamo sin d’ora la nostra disponibilità a creare un confronto e un dialogo anche in vista delle imminenti consultazioni». (A.M.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@forumterzosettore.it.

Stampa questo articolo