Gli ori di Nicolò

Sono quelli conquistati nello sci da Nicolò Trevi, giovane venticinquenne con autismo e ipovedente dell’ANGSA Veneto (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), ai recenti Giochi Nazionali Invernali di Special Olympics, svoltisi a Sestriere. «Le esperienze sportive che i nostri ragazzi e ragazze possono fare ci danno sempre grande soddisfazione!», commenta con entusiasmo Sonia Zen, presidente dell’ANGSA Veneto

Premiazione di Nicolò Trevi, Sestriere, febbraio 2014

La premiazione di Nicolò Trevi ai Giochi Special Olympics di Sestriere

«Le esperienze sportive che i nostri ragazzi e ragazze possono fare ci danno sempre grande soddisfazione!»: è con grande entusiasmo che Sonia Zen, presidente dell’ANGSA Veneto (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), saluta le vittorie nello sci (discesa libera e slalom speciale) del proprio atleta Nicolò Trevi, venticinquenne autistico e ipovedente, ai recenti Giochi Nazionali Invernali di Special Olympics – il movimento internazionale dello sport praticato da persone con disabilità intellettiva – svoltisi a Sestriere (Torino) e che anche il nostro giornale aveva a suo tempo presentato.
«Lo sport – aggiunge Zen – fa bene fisicamente e aiuta a raggiungere risultati importanti di carattere sociale, aiutando nelle autonomie personali, insegnando a chiedere aiuto e ad aiutare gli altri. Lo spirito di grande solidarietà, poi, che c’è negli Special Olympics, aiuta all’inserimento qualsiasi persona voglia avvicinarsi allo sport sia esso nuoto, atletica, sci e tante altre discipline».
«In tal senso – conclude la Presidente dell’ANGSA Veneto – anche la mamma di Nicolò mi raccontava con molto entusiasmo che i ragazzi e le ragazze inseriti negli sport si aiutano reciprocamente perché il più grande risultato è sempre quello di far partecipare anche i più “maldestri”. Si tratta quindi di una competizione virtuosa, che aiuta anche noi genitori a fidarci e ad affidarci a chi opera con uno spirito competitivo che aiuta all’autostima e al rispetto».
L’augurio per Nicolò è ora quello di conquistare altre medaglie di metallo prezioso anche nelle prossime gare di nuoto che disputerà sempre nell’àmbito di Special Olympics. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: angsaveneto@libero.it.

Stampa questo articolo