Ideare, progettare e commercializzare turismo accessibile

Trasmettere agli operatori turistici della Provincia di Torino i vari strumenti necessari alla creazione di pacchetti “for all”, in modo tale da qualificarne il posizionamento nel mercato del turismo accessibile: punta a questo il seminario avviato nell’àmbito del Progetto “Pacchetti Turistici Accessibili”, iniziativa lanciata per diffondere una cultura di parità per tutti nel settore turistico

Persona in carrozzina a braccia alte, di spalle, su un campo erbosoProseguono le iniziative promosse nell’àmbito del Progetto Pacchetti Turistici Accessibili da noi ampiamente presentato lo scorso anno – iniziativa lanciata in Piemonte per diffondere una cultura di parità per tutti nel settore turistico, che ha come soggetto coordinatore un’Associazione Temporanea di Scopo voluta dalla CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà), insieme all’ISITT (Istituto Italiano per il Turismo per Tutti), a Federalberghi Torino, al Gruppo di Azione Locale Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone e al FOR.TER. Piemonte (Formazione Terziario). Vi hanno inoltre aderito numerosi altri Enti e Associazioni del Piemonte.
È infatti partito oggi, 4 marzo, e si protrarrà fino al 28 marzo per un totale di trentadue ore, curate da docenti esperti di turismo, disabilità e turismo accessibile, il seminario di approfondimento denominato Ideare, progettare e commercializzare proposte turistiche accessibili, concepito per trasmettere agli operatori turistici della Provincia di Torino i vari strumenti necessari alla creazione di pacchetti turistici for all, in modo tale da qualificarne il posizionamento nel mercato del turismo accessibile.

«Questo seminario – dichiara Paolo Osiride Ferrero , presidente della CPD di Torino – si pone in continuità con l’impegno della Regione Piemonte nel campo del turismo accessibile, impegno già avviato da tempo con il Progetto Turismabile e che ha coinvolto tutta la Regione in un percorso di miglioramento della fruibilità del territorio e di promozione dello stesso in un’ottica più ampia, maggiormente attenta alle esigenze del turista, qualunque esse siano». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@turismabile.it.

Stampa questo articolo