Autonomia e inclusione sociale delle persone ipovedenti

Circa venticinque corsisti, la maggior parte dei quali terapisti occupazionali, insieme ad alcuni fisioterapisti, hanno partecipato a Milano a una lezione curata dall’ANS (Associazione Nazionale Subvedenti), suddivisa in una parte teorica e in una di laboratorio, e centrata sul tema “Tecnologie Assistive: gli ausili ottici, elettronici ed informatici per persone ipovedenti”

Videoingranditore per ipovedenti

Videoingranditore per ipovedenti

Si è tenuto il 6 marzo scorso, presso la Sezione Ipovedenti della Biblioteca Valvassori Peroni Milano – Sezione gestita dall’ANS (Associazione Nazionale Subvedenti) – il corso di alta formazione denominato Tecnologie per l’autonomia e l’inclusione sociale delle persone con disabilità.
Per l’occasione, il Centro IRCCS Santa Maria Nascente Fondazione Don Gnocchi ha affidato per il settimo anno consecutivo all’ANS la docenza sul tema Tecnologie Assistive: gli ausili ottici, elettronici ed informatici per persone ipovedenti, con una lezione suddivisa in una prima parte teorica e una seconda di laboratorio, cui hanno partecipato ben venticinque corsisti la maggior parte dei quali terapisti occupazionali, insieme ad alcuni fisioterapisti.
Notevole l’interesse e la partecipazione tante anche le domande poste, soprattutto durante la seconda parte della lezione, in cui i partecipanti hanno anche potuto provare e testare gli ausili. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Rosa Garofalo (ANS), rgarofalo@subvedenti.it.

Stampa questo articolo