Pronti a costruire un’ANMIL sempre più solida

Si ritroveranno dal 13 a 16 marzo in Sardegna, ed esattamente ad Orosei (Nuoro), circa quattrocento Delegati dell’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro), per l’VIII Congresso Nazionale dell’Associazione, durante il quale verrà scelta la futura dirigenza che guiderà quest’ultima per i prossimi cinque anni

Donata Vivanti

Donata Vivanti, vicepresidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), rappresenterà la Federazione all’VIII Congresso Nazionale dell’ANMIL

Stanno per arrivare in Sardegna, ed esattamente a Orosei (Nuoro), circa quattrocento Delegati eletti in tutta Italia tra i quattrocentomila iscritti all’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro), che da giovedì 13 a domenica 16 marzo saranno chiamati a scegliere la futura dirigenza che guiderà l’Associazione per i prossimi cinque anni, durante l’VIII Congresso Nazionale della stessa.
«Abbiamo voluto dimostrare così la nostra vicinanza alla Sardegna – dichiara il presidente Franco Bettoni -, Regione che ancora risente degli ingenti danni causati dall’alluvione dello scorso anno, ma che, come tutti coloro che rimangono vittima di infortunio sul lavoro, sanno rialzarsi, ricominciare e andare avanti con orgoglio e senza arrendersi». «Ritrovarci tutti insieme per tre giorni – aggiunge Bettoni – rappresenterà un’occasione preziosa per confrontarci in un momento di crisi economica come quello attuale, ma con un quadro politico che sembra poter consentire di programmare azioni strategiche e di operare scelte che riescano a incidere su un fenomeno che viene raramente approfondito, quale quello della scarsa sicurezza nei luoghi di lavoro e su quelle che sono le tutele per coloro che si infortunano o rimangono colpiti da una malattia professionale».

Alla cerimonia inaugurale di apertura di giovedì 13 parteciperanno tra gli altri i presidenti dell’INAIL e del CIV INAIL (Consiglio di Indirizzo e Vigilianza) Massimo De Felice e Francesco Rampi, Mariano Alessi della Direzione Generale Prevenzione del Ministero della Salute, il vicesegretario generale del Sindacato UGL Paolo Varesi, il segretario generale della CISL Sardegna Oriana Putzolu e la vicepresidente della FISH nazionale (Federazione Italiana per il Superameno dell’Handicap) Donata Vivanti.
Saluteranno inoltre i congressisti Franco Mula, sindaco di Orosei, Giuseppe Antonio Sechi, presidente dell’ANMIL di Nuoro, Luigi Crisponi, assessore regionale al Turismo della Sardegna, Daniela Forma, presidente del Consiglio Provinciale di Nuoro, Giuseppe Dessena, assessore provinciale alle Politiche Sociali, Luca Lapia, assessore all’Ambiente del Comune di Nuoro ed Emanuela Comella, presidente del CIP Sardegna (Comitato Italiano Paralimpico).
Ad aprire i lavori sarà Franco Bettoni e a coordinarli la giornalista Luce Tommasi.

Da segnalare anche, sempre nella medesima sede, il convegno aperto al pubblico, organizzato per sabato 15 (ore 9.30-13), sul tema La prevenzione delle malattie professionali nelle cave e nelle miniere, cui parteciperanno alcuni relatori esperti su una materia di indubbio interesse per la Regione ospitante, ma anche per l’ANMIL, costantemente impegnata a promuovere iniziative dedicate alla sicurezza sul lavoro e alla prevenzione di infortuni e malattie professionali.
Vi prenderanno parte, tra gli altri, Roberto Bornioli, presidente di Confindustria Nuoro, Luigi Arru, presidente dell’Ordine dei Medici di Nuoro, Priamo Siotto, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Nuoro, Matteo Carta, presidente del Consorzio Distretto Marmi di Orosei e Antonio Napolitano, direttore di INAIL Sardegna. (E.D.N.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficio.stampa@anmil.it.

Stampa questo articolo