Programmazione sociale e socio-sanitaria in Sicilia

Sarà questo il tema al centro della giornata formativa in programma per il 21 marzo a Gela (Caltanissetta), a cura della locale Associazione Il Pungolo, dell’ANFFAS Sicilia e del Forum Regionale del Terzo Settore Sicilia, appuntamento rivolto in particolare a tutti coloro che si trovano impegnati nell’organizzazione e nella gestione delle politiche e dei servizi di welfare

Binari di una ferrovia

L’immagine scelta dagli organizzatori della giornata formativa di Gela, per illustrare la brochure dell’iniziativa

Si rivolgerà a tutti coloro che si trovano impegnati nell’organizzazione e nella gestione delle politiche e dei servizi di welfare, cercando di coinvolgere in particolare dirigenti, funzionari, amministratori, studiosi ed esperti nell’area del welfare in àmbito pubblico e privato, in relazione al settore sociale, sanitario, assistenziale, educativo e socio-economico, la II Giornata Formativa: Le nuove Linee Guida delle politiche sociali e socio-sanitarie. L’orizzonte della programmazione 2013/2015, in programma per venerdì 21 marzo a Gela (Caltanissetta) (Hotel Sileno, ore 9.30-17), appuntamento promosso dalla locale Associazione Il Pungolo, insieme all’ANFFAS Sicilia (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e al Forum del Terzo Settore della Sicilia, in collaborazione con il Comune di Gela.

«In questo corso formativo – spiegano gli organizzatori – saranno affrontate, a partire da un’ottica interdisciplinare, le questioni connesse alla Legge n. 328/00 [più nota come “Riforma dell’assistenza”, N.d.R.], e al benessere delle persone con disabilità. Molteplici sono le sfide che si presentano per  gli operatori sociali, per i politici, per gli amministratori, per i medici, per gli psicologi, per gli assistenti sociali, per gli educatori chiamati a  garantire la crescita e lo sviluppo dei singoli e dell’intera società, in direzione di una maggiore inclusione e accettazione di tutte le diversità e particolarità. In dettaglio, si parlerà a Gela delle Leggi e dei Decreti attuali, per ribadire percorsi etici che siano di effettiva tutela dei diritti delle persone con disabilità, ma anche di benessere, di realizzazione e di affermazione non solo personale, ma anche nelle relazioni sociali».

Aperta da Angelo Fasulo, sindaco di Gela, la giornata prevede poi gli interventi di Gaetano Passanisi, presidente del Pungolo, Giuseppe Giardina, presidente dell’ANFFAS Sicilia e Pippo Di Natale, portavoce del Forum del Terzo Settore Sicilia.
A curare quindi il corso saranno Sebastiano Granieri, componente del Comitato Tecnico dell’ANFFAS Sicilia, Giuseppina Carnazzo, responsabile dell’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Butera (Caltanissetta), componente del Gruppo Piano Distretto D9 e Francesco Marcellino, consulente legale dell’ANFFAS Nazionale. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@anffasicilia.net, anffaspalazzolo@virgilio.it.

Stampa questo articolo