Quando un bambino con autismo diventa adulto

«Il percorso dell’educazione della persona con autismo – spiega Sonia Zen, presidente dell’ANGSA Veneto (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) – non finisce con la scuola, ma continua anche nella vita adulta e un inserimento che rispetti le caratteristiche e le specificità dell’autismo è ben lontano dalla nostra quotidianità». Nascono su queste basi corsi come quello del 20 e 21 marzo a Treviso, a cura dell’ANGSA locale

Foto in bianco e nero di persona adulta con autismoSi rivolge in particolare a medici, psicologi, pediatri, psicomotricisti, logopedisti, operatori sociosanitari, educatori e insegnanti, ma anche a familiari e volontari, il corso di formazione denominato Autismo progetto di vita – Quando un bambino con autismo diventa adulto…, organizzato per giovedì 20 e venerdì 21 marzo a Treviso (Istituto Tecnico Statale per il Turismo G. Mazzotti, Via Tronconi, 1), dall’ANGSA locale (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici).

«Il percorso dell’educazione della persona con autismo – sottolinea Sonia Zen, presidente dell’ANGSA Veneto, spiegando ciò che sta alla base di iniziative come questa – non finisce con il termine della scuola, ma continua anche nella vita adulta e spesso la possibilità di avere un inserimento che rispetti le caratteristiche e le specificità dell’autismo è ben lontana dalla nostra quotidianità. Conosciamo infatti tante famiglie che convivono relegate a casa con il proprio familiare, mentre altre si rassegnano a un inserimento passivo in cui vedono progressivamente sfumare molte delle abilità conquistate nel tempo, oppure cominciano trattamenti farmacologici in sostituzione di quella “protesi educativa” che sostiene e rispetta le peculiarità della disabilità autistica».

Nel dettaglio del programma, la prima giornata del corso – che è patrocinato dalla Regione Veneto, dalla Provincia di Treviso, dalle Aziende ULSS 9 e 7 e dalla Città di Treviso – sarà dedicata agli aspetti clinici e e agli interventi abilitativi, mentre nella seconda giornata si parlerà della gestione dei comportamenti problema e verranno presentati esempi di strutture organizzate con formazione specifica sull’autismo che propongono progetti di inserimento, tempo libero, lavoro e altro ancora.
Detto infine della presentazione di un’innovativa proposta di inserimento in fattorie sociali, va ricordato che non mancheranno nemmeno i momenti di discussione e confronto con la partecipazione di esperti e referenti dei Servizi. (S.B.)

Il programma completo del corso è disponibile nel sito dell’ANGSA Veneto. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: angsatreviso@libero.it.

Stampa questo articolo