Dalla domanda ai diritti esigibili

Invalidità civile, handicap, disabilità, inabilità, agevolazioni per la mobilità, sul lavoro e per i familiari: di tutto questo e altro ancora si parlerà il 22 marzo a Torino, nel corso dell’incontro intitolato “L’invalidità civile. Dalla domanda ai diritti esigibili”, organizzato dall’APICE (Associazione Piemontese Contro l’Epilessia)

Realizzazione grafica con logo di disabile, libro di leggi e martelletto del GiudiceSono certamente di grande utilità, per diffondere appropriate informazioni sui diritti, incontri come quello denominato L’invalidità civile. Dalla domanda ai diritti esigibili, promosso per sabato 22 marzo a Torino (Sala Prove del Servizio Passepartout, Via San Marino, 10, ore 9-13), dall’APICE (Associazione Piemontese contro l’Epilessia), in collaborazione con la Città di Torino e la Circoscrizione Due (Santa Rita – Mirafiori Nord) del capoluogo piemontese.

Aperta dal saluto delle Autorità e di Renato de Giorgio, presidente dell’APICE, la conferenza prevede poi la presentazione della ONLUS organizzatrice, a cura di Piero Borgazzi, che ne è il vicepresidente.
Successivamente, moderati da Enrico Richiardone, anch’egli dell’APICE, interverranno Giovanni Battista Pietragalla, dirigente medico di Medicina Legale dell’ASL TO 1 (L’invalidità Civile e la relazione con l’handicap, la disabilità e l’inabilità – Compilazione del certificato medico, Commissione Sanitaria Integrata e/o Unificata, percentuali di invalidità in epilessia e criterio di assegnazione in presenza di handicap); Claudio Foggetti, responsabile dei Servizi per la Disabilità Fisico Motoria della Città di Torino (Le agevolazioni per la mobilità dei disabili – Contrassegno invalidi, piazzole esclusive, tessera bus e treni, buoni taxi, mezzo attrezzato); Bianca Guerra, coordinatrice degli Assistenti Sociali e componente della Commissione Legge 104/92 dell’ASL TO 1 (Agevolazioni al lavoratore disabile ed ai familiari per assistenza ai disabili – Permessi, congedi straordinari retribuiti, agevolazioni); Marilde Rossi, collaboratrice ai Servizi Sociali del Comune di Torino (Ruolo dei Comuni nelle politiche attive finalizzate all’inclusione dei giovani con disabilità – Esperienze della Città di Torino). (S.B.)

Ringraziamo per la segnalazione la CPD (Consulta per le Persone in Difficoltà) di Torino.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@apice.torino.it.

Stampa questo articolo