Turismo accessibile: imperativo etico e chance economica

«Non ne beneficiano infatti solo le persone con disabilità o con esigenze particolari, ma ne beneficiamo tutti noi»: lo ha dichiarato Taleb Rifai, segretario generale dell’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite, nel suo videomessaggio inviato a Gitando.all 2014, sesta edizione del Salone Europeo del Turismo e delle Vacanze per Tutti, svoltosi nei giorni scorsi a Vicenza, con grande successo

MITA, Gitando.all 2014, Vicenza

Un’immagine del MITA, il Meeting Internazionale sul Turismo Accessibile, evento centrale del Salone di Vicenza Gitando.all 2014

Tra gli eventi centrali di Gitando.all – il Primo Salone Europeo dedicato al Turismo Accessibile, svoltosi nei giorni scorsi a Vicenza e da noi ampiamente presentato – vi è stato certamente il MITA – Meeting Internazionale sul Turismo Accessibile, intitolato Cibo universale: una combinazione tra accessibilità fisica ed esigenze speciali dei turisti, iniziativa strettamente collegata all’Expo 2015, il cui tema centrale sarà, come noto, Nutrire il pianeta.
L’incontro è stato organizzato da Village for all (V4A®), la nota rete che conferisce il marchio internazionale di qualità dell’ospitalità accessibile, dalla Regione Veneto e dalla Fiera di Vicenza, in collaborazione con l’UNWTO, l’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite e con il patrocinio della Commissione Europea, dell’ENAT (European Network for Accessible Tourism) e di Expo 2015.

«Il MITA – ha spiegato Roberto Vitali, presidente di V4A®, che ha moderato la prima parte dell’incontro, presentando gli interventi di apertura delle autorità nazionali e internazionaliè nato per portare in Italia le buone prassi internazionali sul turismo accessibile, per farle conoscere a imprenditori, portatori di interesse, politici e istituzioni ed è diventato un appuntamento molto importante, arrivato quest’anno alla quarta edizione. Com’è noto, il nostro Paese è lanciato verso l’Expo 2015 di Milano, dedicata al tema Nutrire il pianeta, ed è per questo che abbiamo deciso di trattare il tema dell’alimentazione, con un focus sulle necessità specifiche legate alle esigenze alimentari e all’Universal Design [progettazione universale, per tutti, N.d.R.], in linea con la Raccomandazione sul Turismo Accessibile, adottata dall’UNWTO nel 2013, all’insegna del pieno rispetto delle esigenze di tutte le persone».

Dopo la proiezione del video Un Paese ospitale (se ne legga anche la presentazione pubblicata a suo tempo dal nostro giornale), diretto da Aldo Bisacco e promosso, in collaborazione con la UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), dal Ministro per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport, è stata la volta dell’intervento di Matteo Marzotto, presidente di Fiera di Vicenza, che ha dichiarato: «Dal 2009, anno della prima edizione di Gitando.all, ho scoperto che oltre a un fatto di civiltà, il turismo accessibile è un’opportunità economicamente molto rilevante, come mi ha insegnato l’amico Vitali, che con V4A® ha dato vita al marchio di qualità internazionale sul turismo accessibile. Gli imprenditori di questo mondo devono dunque capire che agli stessi costi si possono ospitare tutti i turisti e che dobbiamo far diventare il nostro Paese una rete di ottima ospitalità».
«Ho visto crescere questa Fiera – ha concluso Marzotto – che è diventata ormai un appuntamento di rilevanza internazionale e un palcoscenico di innovazione, ad esempio tramite il workshop BIFA – Buy Italy for all®, che anche questa volta ha visto partecipare tanti operatori internazionali (buyer), interessati al turismo accessibile italiano. Gitando.all è pertanto un Salone unico in Europa e vogliamo che continui a crescere».

Oltre ai saluti da parte del ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, è giunto al MITA anche il videomessaggio di Taleb Rifai, segretario generale dell’UNWTO, che ha voluto sottolineare come l’accessibilità sia «l’elemento trasversale di una politica del turismo responsabile e sostenibile. Il turismo accessibile rappresenta sia un imperativo etico che un’opportunità di business: non ne beneficiano solo le persone con disabilità o con esigenze particolari, ma ne beneficiamo tutti noi. Per questo, come affermato nella Raccomandazione UNWTO 2013, esso è diventato un’importante mission per il nostro futuro».
Al convegno ha partecipato anche la Commissione Europea, rappresentata da Massimo Baldinato del Gabinetto di Antonio Tajani, commissario europeo per i Trasporti. Per l’occasione, Baldinato ha ribadito la «disponibilità da parte della Commissione Europea a lavorare sullo sviluppo del turismo accessibile, sottolineando il messaggio che deve passare a livello imprenditoriale: che dare cioè più qualità al turismo significa aumentare la soddisfazione di tutti i turisti, sviluppando quindi un turismo che miri all’eccellenza».
Era presente a Vicenza anche Flavia Maria Coccia, presidente del Comitato per la Promozione e il Sostegno del Turismo Accessibile della Presidenza del Consiglio, che ha ripreso le proprie attività proprio a Gitando.all 2014, dopo più di un anno di stop. «Il nostro Paese – ha affermato – deve diventare ospitale, non accessibile, perché l’accessibilità non è un obiettivo, ma un presupposto. E per realizzare questo, è necessario passare dalle parole ai fatti. In tal senso, dopo la redazione del Manifesto per la promozione del Turismo Accessibile del 2010, di Accessibile è meglio, Libro Bianco sul Turismo per Tutti in Italia del 2013 e la realizzazione della campagna di comunicazione Un Paese ospitale, il nostro Comitato è schierato in prima linea, mettendosi a disposizione per iniziare a “fare i fatti”: si tratta di una grande occasione, perché insieme possiamo rivoluzionare questo Paese».

In conclusione – dopo che la parte finale dell’incontro è stata centrata su un interessante forum di dibattito moderato da Ivor Ambrose, direttore dell’ENAT, con la partecipazione anche di Victor Calise, delegato del Sindaco di New York per l’Accessibilità Urbana e di Karen Staley, vicepresidente di IAAPA Europa, l’Associazione Internazionale dei Parchi di Divertimento e delle Attrazioni – Roberto Vitali ha informato i presenti del primo Convegno Europeo sul Turismo Accessibile, in programma per il 19 novembre prossimo nella Repubblica di San Marino, in collaborazione con l’UNWTO. Per l’occasione Vitali ha anche portato i saluti del segretario di Stato di San Marino Teodoro Lonfernini. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@v4a.it.

Stampa questo articolo