Parte a Roma un progetto di comunicazione per i non udenti

Si tratta di un sistema che funziona attraverso l’uso del tablet, frutto di un progetto realizzato dalla Società VAM (Video Assistenza Mobile), nell’àmbito di un protocollo d’intesa con l’Istituto Statale Sordi di Roma, patrocinato da Roma Capitale e della Regione Lazio. L’iniziativa, che verrà avviata sperimentalmente nei prossimi giorni, presso il Municipio di Roma I, verrà presentata il 10 aprile durante una conferenza stampa

Ragazzo al tablet

Funziona attraverso l’uso del tablet il nuovo sistema di assistenza alla comunicazione, rivolto ai cittadini non udenti, che verrà avviato sperimentalmente nei prossimi giorni dal Municipio Roma I

Verrà presentato venerdì 11 aprile, durante una conferenza stampa presso i locali dell’Anagrafe del Municipio di Roma I (Via Petroselli, 50, ore 13.30), il nuovo servizio on-line di assistenza alla comunicazione rivolto ai cittadini non udenti.

Si tratta di un sistema innovativo, che funziona attraverso l’uso del tablet, frutto di un progetto realizzato dalla Società VAM (Video Assistenza Mobile), nell’àmbito di un protocollo d’intesa definito con l’Istituto Statale Sordi di Roma e con il patrocinio di Roma Capitale e della Regione Lazio.
Il servizio verrà poi avviato sperimentalmente proprio dal Municipio Roma I, il 14 aprile, per la prima volta nella Capitale.

Alla conferenza stampa di presentazione parteciperanno Sabrina Alfonsi ed Emiliano Monteverde, rispettivamente presidente e assessore alle Politiche Sociali e dei Servizi alla Persona del Municipio Roma I, insieme a Marta Meschini, amministratore della Società VAM. (F.D.A.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Municipio Roma I (Francesca D’Amico), francescadamic@gmail.com.

Stampa questo articolo